Parco di San Gordiano, Tedesco e Mari: crolli gravi al Centro Arcobaleno, necessaria massima attenzione al sociale

5 Giugno 2019
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    11
    Shares

Due ali del Centro Arcobaleno, all’interno del Parco Spigarelli di San Gordiano, sono crollate. È accaduto nelle ultime ore e a darne notizia è la coalizione di Centrodestra e Movimenti civici che sostiene la candidatura a Sindaco di Ernesto Tedesco. Come spiega Emanuela Mari, prossima consigliera comunale di Forza Italia, “a crollare sono state due aree (inagibili da tempo) del centro, di proprietà comunale ma da tempo assegnate ad Asssproha, l’associazione che si occupa dei disabili gravi. Gli operatori hanno ravvisato il crollo di un solaio nella giornata di stamane e, mentre stavano facendo il punto della situazione, hanno udito un forte boato e hanno riscontrato il secondo crollo. Gli ospiti sono rimasti scioccati, si è provveduto ad un primo trasferimento temporaneo presso locali Ater, ma è evidente che si tratta di una soluzione che penalizza l’utenza, formata da disabili gravi di età adulta”.

“Stiamo seguendo la situazione con tutta l’attenzione e la delicatezza che merita il caso, consapevoli che speculazioni su aspetti sociali non sono accettabili”, ha invece affermato il candidato sindaco Tedesco. “Chiaramente si tratta di una emergenza che la prossima amministrazione dovrà affrontare fin dalle prime ore dal suo insediamento: si tratta di restituire alle famiglie di oltre trenta persone un servizio indispensabile e di mostrare anche la solidarietà e il ringraziamento delle istituzioni agli operatori che da anni si occupano di queste problematiche”, ha concluso Tedesco.

Comitato Tedesco Sindaco



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE lL PROGRAMMA PER IL MESE LUGLIO DI “ARTE… IN CENTRO”

  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    11
    Shares
  •  
    11
    Shares
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento