parco2

Neppure il tempo di godersi la pulizia effettuata il mese scorso, che i cittadini di Civitavecchia, stanno di nuovo assistendo al deturpamento del centralissimo Parco della Resistenza. I soliti ignoti che, dopo il calar del sole trasformano, quello che dovrebbe essere uno spazio di svago, gioco e tranquillità, in un territorio senza regole, dove viene dato libero sfogo ad ogni genere di nefandezza e opera di distruzione. Ultimo episodio in ordine di tempo è stato lo smantellamento di una fontanella nel “dog park” a ridosso dell’entrata principale. Furto che ha causato, tra l’altro, una copiosa perdita d’acqua, trasformando il prato in un acquitrino. Inoltre la rottura della conduttura idrica e il conseguente allagamento di una porzione del camminamento interno del parco. Come se non bastasse, sono riapparse, sul colonnato del Viale degli Ex Internati, scritte e disegni (tutt’altro che artistici) fatte forse, degli stessi vandali, colpevoli delle devastazioni, che hanno reso vana l’opera di tinteggiatura effettuata recentemente durante i lavori di riqualificazione. Per completare l’elenco degli “orrori”, evidenziamo la mancanza di illuminazione (addirittura lampioni abbattuti), zone adibite a discarica a cielo aperto e una totale assenza di sorveglianza nelle ore notturne che costringe troppo spesso i residenti delle vie attigue al Parco a ricorrere all’intervento delle Forze dell’Ordine per tentare, almeno in parte, di arginare la dilagante ondata di delinquenza che da troppo tempo affligge la zona. Quanto dovrà durare questo scempio in pieno centro?

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com