Pallavolo serie B2 femminile. Sabato la finale d’andata contro il Pomezia.

Devastante 3-0 sull’Alfieri Cagliari, la promozione è nel mirino.

Sono bastati un ora e venti minuti alla Margutta Civitalad per archiviare la semifinale di ritorno e prenotare il pass per le finali play-off di serie B2.

Nella partita giocata sabato a Ladispoli le ragazze allenate da Pietro Grechi si sono imposte con un netto 3 a 0 (25/15 – 25/21 – 25/17) sulle generose sarde dell’Alfieri Cagliari, ribadendo d’essere mentalmente e tecnicamente pronte per il grande salto in B1.

«Abbiamo fatto il nostro e raggiunto il primo obiettivo stagionale – commenta nel dopogara il tecnico rossoblù – Ora in finale ci aspetta il Pomezia, una squadra esperta e forte costruita per vincere il campionato. Noi cercheremo di fare il massimo. Sarà sicuramente una finale interessante e spero bella sotto tutti i punti di vista»

Ai cagliaritani dell’Alfieri va sicuramente dato l’onore delle armi per la generosità messa in campo nonostante il divario tecnico importante. Alessandro Maxia, direttore sportivo della squadra sarda, commenta così al termine della gara: «Abbiamo incontrato in questa semifinale play-off una squadra molto più forte ed organizzata di noi e con diversi obiettivi stagionali. Il nostro obiettivo era la salvezza e ci siamo riusciti con una squadra neopromossa ee con tante giovani provenienti dal nostro vivaio. Siamo molto contenti della nostra stagione»
Per la Margutta ora sarà fondamentale serrare i ranghi e farsi trovare preparata il prossimo sabato nella finale d’andata contro il Pomezia.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com