pallavolo

Pallavolo. Margutta e Cv Volley preparano il rush inale

30 Gennaio 2016
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Serie D/F. Al comando le aspine insieme alla Sigger. La sosta servirà per ricaricare le pile.
Una sosta che arriva nel momento giusto  per ricaricare le pile, in vista del  rush finale. Saranno due settimane di
duro lavoro per le due compagini civitavecchiesi  che partecipano al campionato  di serie D femminile. Iniziamo
dalla Margutta Asp di Mauro Taranta  che ha chiuso il girone di andata con  il primo posto nel cassetto seppure in
coabitazione con la Sigger Viterbo.  Un’andata straordinaria per la squadra  civitavecchiese che ha conosciuto la
sconfitta solo con le viterbesi in trasferta  ma dimostrando nel corso del  campionato di avere le carte in regola
per puntare al salto diretto di categoria.  Da qui alla fine saranno tutte finali;  l’importante sarà rimanere lì e
magari sfruttare a dovere il fatto di poter  giocare la gara con le viterbesi alla  “Corsini – La Rosa”.

Obiettivo playoff  per il Civitavecchia Volley chiamata  ad una maggiore continuità in questa  seconda parte di campionato. Il gruppo  di Pignatelli, nonostante le difficoltà,  è lì in piena zona playoff, alle spalle  del duo Margutta-Sigger e del Marconi  Stella. Per una squadra che, almeno  ad inizio di campionato, non aveva  come traguardo quello di accedere alla  seconda fase è sicuramente già un bel  traguardo. Ma si sa, l’appetito vien  mangiando e se le rossonere sapranno  tenere maggiore continuità nelle prestazioni,  sognare un posto nel podio  non è fantascienza.


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo