aspmaschile

Pallavolo. L’Enel Asp riceve la Virtus

27 Febbraio 2016
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tempo di lettura: < 1 minuti
image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

Rossoblu a caccia di una vittoria per la salvezza.
Una gara delicata ma l’Enel Asp non ha alternative. I rossoblu di Fabio Cristini tornano davanti al pubblico amico del Palasport per ricevere la visita della Virtus Roma, con fischio d’inizio fissato per le 16. Un match complicato per la squadra civitavecchiese, con i romani che viaggiano a quota 26 in classifica e comunque ancora non del tutto salvi. Dal canto suo l’Asp si presenta con la bella prestazione di sabato sul campo del Monteporzio dove è mancato un pizzico di fortuna per portare a casa la vittoria. Un solo punto ma tante indicazioni positive che il coach Cristini si augura possano ripetersi nel match odierno. “Loro sono una buona squadra – ammette – ma dobbiamo fare punti e sfruttare al meglio il fattore casalingo. Purtroppo siamo tornati a quattro punti dalla salvezza, ma la strada è ancora molto lunga, l’importante è restare attaccati al treno salvezza, cercando di fare punti in ogni gara”. Sfruttare al meglio il fattore casalingo, per dare una sterzata in positivo alla classifica, con le due dirette avversarie ovvero Oristano e Tor Sapienza atteso da un turno tutt’altro che agevole, affrontando la prima il Marino in casa, la seconda la capolista Sabaudia in trasferta. “Ma non dobbiamo pensare agli altri – conclude Cristini – pensiamo a fare punti, poi se dovessero arrivare buone notizie dagli altri campi saremo i primi a gioire”.

 

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa






Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo