Ivan Zanetic

Pallanuoto. A QUINTO PER VINCERE!

17 Giugno 2016
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Fondamentale gara 1. Rosso-celesti ok per oggi.
E cosi siamo arrivati all’ultimo atto di questo campionato targato 2016 di pallanuoto. La Snc Enel Civitavecchia
è in finale con pieno merito ed ora si gioca la promozione in A1 contro il settebello del Quinto di coach Paganuzzi. I liguri, primi nel gruppo nord con ampio distacco sulle altre squadre (cammino più o meno identico a quello della Roma a sud), hanno i favori del pronostico dalla loro, oltre che giocare l’eventuale bella in casa) ma Civitavecchia non sale certo in Liguria per fare una “passeggiata”: Zanetic e compagni hanno tutte le carte in regola per essere i protagonisti di questa finale: “A questo punto – conferma coach Pagliarini – ci giocheremo tutte le nostre carte per andare in A1. I ragazzi e tutti noi vogliamo chiudere alla grande questo torneo conquistandoci ora questa serie A1:
certo è dificile, ma se giochiamo al meglio delle nostre possibilità, possiamo farcela. Fondamentale – conclude
il tecnico civitavecchiese – sarà gara 1: dall’esito di questa partita dipende molto, forse tutto. Però è inutile fare
troppi conti: dobbiamo vincere e basta. In passato (Rn Salerno nel 2008) abbiamo avuto una serie con 3 vittorie
esterne, quindi…”

Così è andata gara 3: Un riscatto di rigore
Così come in gara 2, a partire meglio è la squadra di Pagliarini, che con un doppio Castello, bravo ad eludere gli interventi di Gardella ed il solito Romiti va sul 3-1. Il Camogli ha il merito di non mollare mai, con il Civitavecchia che sciupa una gigantesca controfuga con Andrea Muneroni, che avrebbe potuto dare il 5-1. Caliogna e Cuneo consentono ai bianconeri di restare sempre a vista, poi un tap in di Solari, regala la parità ai liguri. Una zampata di
Romiti, protagonista indiscusso della serata del PalaGalli, aiuta i rossocelesti ad andare sul 5-4 a metà gara, così come accaduto con Quaglio in gara 2. L’Enel Snc, però, non riesce a distanziare mai gli avversari quando le occasioni arrivano e questo sarà il problema rosso celeste. Cuneo è ancora incisivo con i suoi tiri e firma il pareggio, poi sale in
cattedra Iaci, che segna le reti del 4-5, del 5-6 e del 6-7. Un fendente di Zanetic e una genialata di Romiti tengono a galla i rossocelesti, che però non riescono più a far male e continuano il momento negativo riguardo la superiorità
numerica, con numeri pessimi (2 su 14).
Il finale di gara è al cardiopalma, entrambe le squadre potrebbero vincere, ma alla fine è Zanetic a dare il colpo risolutore per il 7-7, con cui si va ai rigori. La notizia viene presa come una sconfitta da parte della tifoseria
civitavecchiese, memore dei tre precedenti negativi nelle ultime due stagioni (Lavagna (due volte) e Vis Nova).
In attesa dei rigori succede qualcosa di incredibile: Zanetic, forse eccessivamente nervoso, vuole lasciare il piano vasca e non battere il tiro. I compagni vanno dal croato e lo convincono a restare. Castello fa iniziare bene la serie, poi Visciola è attento a restare alto con le gambe e devia il tiro di Federici. Si va avanti con tutte reti: Checchini,
Romiti e Gianluca Muneroni per il Civitavecchia, Iaci, Cuneo e Antonucci per il Camogli. Per il rigore decisivo dal birillo giallo per i rossocelesti va proprio Zanetic, che realizza il gol della vittoria.
«Portiamo a casa forse solo il risultato – commenta a caldo mister Pagliarini – ci sono diverse cose che non sono andate al meglio durante il match. Dobbiamo lavorare molto in vista delle finali col Quinto».
Le news di gara 1

Si gioca sabato 18 con in inizio alle ore 19,00.
Arbitreranno: L. Bianco (Gavardo Bs) e L. Castagnola di Recco (Ge). Delegati: A. Ferri e D. Mastroddi.

La formazione del Quinto: Scanu N., Prian P., Brambilla Di Civesio F., Luccianti G., Turbati A., Bianchi F. , Bogdanovic N., Palmieri A. , Boero G. , Bittarello L., Spigno M., Amelio A., Azzarini E. All. M. Paganuzzi

I provvedimenti del giudice su gara 3 di semifinale inerenti le due formazioni: Squalifica una giornata li
sigg. Feoli per proteste e cattiva condotta; Ammonizione con diffida a G. Muneroni per mancanza di rispetto verso un avversario. Ammenda € 120 alla soc. SC Quinto per recidività in carenze organizzative.

Il 22 alle 19 gara 2.

 



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE




  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •