calcaterra djogas

E’ finito il tempo delle parole! Domani sera (inizio ore 20 alla piscina Scandone) inizia il play off finale per la promozione in serie A1 e per SNC Enel e Canottieri Napoli c’è solo un posto a disposizione, e sarà di chi vince 2 delle 3 gare in programmazione: si inizia stasera a Napoli, poi mercoledi 10 a Civitavecchia (ore 21) e, se serve, avremo in ultimo gara 3 a Napoli sabato 13 luglio. Tutto in 8 giorni al massimo ad iniziare da oggi dove si affrontano la prima in classifica (Napoli) contro la terza (Civitavecchia) del girone sud della serie A2 maschile, con la seconda (Catania) pronta a sfidare il Como, capolista a Nord, nell’altra sfida promozione. Le due squadre arrivano a questa sfida con un cammino diverso in semifinale dove i napoletani hanno regolato in sole due partite il Chiavari, terminando cosi di giocare il 26 giugno e la SNC che, invece, ha dovuto faticare per avere la meglio del Trieste in 3 partite: “Meglio così – dichiara un deciso Alessandro Calcaterra – io personalmente preferisco arrivare alla sfida finale giocando, anche in giorni ravvicinati, mi preparo meglio alla sfida finale: Noi poi veniamo dalla battaglia di Trieste dove siamo stati bravi a ribaltare la situazione nel terzo tempo e, nonostante un pubblico numeroso e caldo (a proposito la piscina di Trieste è stata squalificata per 1 giornata per intemperanze dei proprio sostenitori), siamo passati dal -2 (6 a 4) al +1 (6 a 7), controllando poi agevolmente il finale di partita. A Napoli – chiude il bomber civitavecchiese – sarà tutta un’altra gara con i napoletani più veloci ma meno squadra: in campionato vittoria e pareggio esterno per noi, oggi vedremo:certo è che noi tutti vogliamo iniziare bene questa sfida finale”. Questa volta il pubblico rischia di averlo la SNC che avrà oltre 150 tifosi al seguito tra bus ed auto private e, normalmente alla Scandone la Canottieri non ha mai superato questo numero in campionato. “Sappiamo dell’entusiasmo che si è respirato in città in questi giorni – conferma Marco Pagliarini – e siamo consapevoli delle attenzioni che i nostri ultras ci riservano:speriamo che, come sempre, si facciano sentire vicini ai ragazzi, tanto da risultare l’ottavo giocatore in acqua. La partita- conclude il tecnico rosso celeste – andrà giocata più di testa che fisicamente, visto che la Canottieri non gioca sul “fisico”: noi in settimana abbiamo provato qualcosa di nuovo, se possibile a questo punto della stagione: ha confermato ai ragazzi di giocare tranquilli, senza forzare, questo è solo il primo atto di questa lunghissima sfida che durerà l’intera settimana: Se riusciremo a ragionare ed imporre il nostro ritmo alla gara potremo sicuramente dire la nostra”. Per questa gara 1, formazioni confermate su entrambi i fronti:arbitreranno i signori Piano e bavarese, due fischietti liguri. Consueto appuntamento per tutti gli appassionati di pallanuoto con Idearadio che trasmetterà l’intera radiocronaca in diretta della gara (98,50 MH o su internet al sito www.idearadio.net).

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com