Palla Ovale. In confidenza con Alessandro Crinò giocatore del Rugby Civitavecchia

22 Dicembre 2021

Alessandro, una vita nel Rugby Civitavecchia , cosa è per te questo sport attualmente?

Alessandro – Gioco a Rugby dal 2006 quindi posso dire che fa parte della mia vita, non posso farne a meno. Nel periodo del covid in cui non ci si poteva allenare e giocare è stato un tempo di cui davvero ho sentito la mancanza, questo testimonia tutto quello che per me rappresenta questo sport.

Ci si domanda spesso perché i bambini/e, ragazzi/e, adulti  dovrebbero scegliere di giocare a Rugby? Come rispondi?

Alessandro – Il Rugby è uno sport di squadra, si gioca con un pallone e giocando si sviluppa il senso cognitivo in quanto si devono prendere delle decisioni a questo si somma che ci sono delle regole ed una lista di valori imprescindibili a cui non si può fare a meno. Questi valori servono sia in campo che nella vita quotidiana e ti aiutano moltissimo per dare il meglio di te sia dal punto di vista sportivo che sociale.

Come vedi i giovani della linea verde del Rugby Civitavecchia, dove possono arrivare?

Alessandro – In prima squadra abbiamo diversi ragazzi che sono cresciuti dai settori giovanili del Rugby Civitavecchia e delle Fiamme Oro Rugby, esempio uno per tutti, Filippo De Paolis del 2002 che sta dimostrando di poter giocare nella serie A di Rugby. Insomma i giovani che giocano nella serie A del CRC possono partecipare in questo campionato stabilmente.

Ti chiedo di fare una breve analisi e prospettiva del proseguo dell’anno sportivo da Gennaio 2022 fino a fine campionato?

Alessandro – Speriamo di continuare in crescita per vari fattori come quello che è una squadra giovane, coach con esperienza. Siamo partiti con difficoltà ma poi siamo cresciuti dal punto di vista tecnico, tattico e mentale e vogliamo arrivare a Giugno con altri risultati positivi. Nel frattempo chi è più giovane ha la possibilità di fare una esperienza importante che potrà mettere a frutto.

Cosa manca e cosa ha il Rugby Civitavecchia ad oggi?

Alessandro – Mancano i numeri per questo abbiamo avuto delle difficoltà in alcune partite dovute agli infortuni, mentre dall’altra parte abbiamo un notevole numero di giovani su cui la società sta puntando molto a questo aggiungo tutti i nostri veterani che trainano il gruppo.

CIVITAVECCHIA RUGBY CENTUMCELLÆ asd

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com