Organizzazione ed innovazione nel bar “made U.S.A.”

10 Maggio 2015
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo quasi quindici anni di esperienza nel settore food&beverage posso affermare che alla base di un ottimo lavoro c’è sempre una grande organizzazione. Ergonomie studiate nel dettaglio e spazi di lavoro organizzati consentono all’attività commerciale di vendere nel modo migliore possibile. Attrezzature professionali all’avanguardia permettono in oltre di preparare i prodotti in vendita in minor tempo ed aumentare ovviamente gli incassi dell’attività. Tutto questo negli Stati Uniti d’America viene studiato e realizzato ormai fin dagli anni 60 in modo sempre più innovativo ed efficiente. Tra le tante attrezzature che si utilizzano nel bar gli Americani possono vantarsi di aver realizzato prodotti come ad esempio il “metal pour” ovvero un tappo versatore che si posizione sul collo della bottiglia di ogni prodotto che si utilizza,con la giusta conoscenza dei vari metodi di versaggio questo tappo ci consente di andare più velocemente e soprattutto di quantificare il prodotto che si inserisce nel cocktail che si sta preparando.ci aiuta ovviamente ad evitare sprechi e soprattutto ci consente di avere sempre uno standard di gusto del prodotto realizzato. Stesso sistema si utilizza grazie agli “store & pour”,bottiglie di plastica dove si versano ad esempio succhi di frutta e concentrati. Un altra attrezzatura molto utile è ad esempio la cosidetta “sodagun” ovvero un impianto spina con un serpentone che finisce con una “pistola” con dei bottoni. Ad ogni bottone è abbinata una bibita che fuoriesce proprio dalla pistola aumentando così la velocità di preparazione. Possiamo in oltre trovare in ogni bar Americano la classica “cocktail station” ovvero una postazione di lavoro dove possiamo trovare in un area di circa 150 cm lineari addirittura l’ottanta per cento delle attrezzature che si utilizzano durante la fase di lavoro. Un area dove si preparano a vista i cocktail ed un area dove possiamo trovare uno spazio dedicato ad oltre 50 kg di ghiaccio,una tasca porta bottiglie ,a volte anche doppia, che ne può contenere anche 24 diverse. Bicchieri di diverse capienze ma impilabili ci consentono di avere in un cortissimo spazio una vastissima scorta. Paradossale è vedere alcune di queste attrezzature in film Americani degli anni 70 quando invece in Italia ancora oggi non sono presenti in ogni attività.

L’aperitivo;

Con l’arrivo dell’estate tra le diverse proposte che potete trovare in Prima Spiaggia ci sarà anche questa freschissima ricetta: La centrifuga all’anguria.
Ingredienti:

  • anguria,
  • zenzero,
  • menta a foglie
  • Preparazione: inserire nella centrifuga una fetta di anguria, sette/otto foglie di menta ed un pezzettino di zenzero. Quindi centrifugare il tutto e versare in un bel bicchiere con una cannuccia. centrifuga anguriaLa stessa ricetta può essere preparata se non si è in possesso di una centrifuga anche con l’utilizzo di un frullatore, basta ricordarsi di filtrare il tutto prima di versare nel bicchiere.


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE


lL PROGRAMMA PER IL MESE LUGLIO DI “ARTE… IN CENTRO”
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •