I monumenti principali diventano lo sfondo di proiezioni dinamiche grazie ad un progetto di Enel X prensato per creare ambienti urbani più attrattivi risparmiando energia.

Da ieri, oltre alle luminarie, sull’Avvento di Civitavecchia, fanno luce le illuminazione artistiche. Proiezioni dinamiche arricchiscono, infatti, sei siti particolarmente significativi della città: la Cattedrale, il Forte Michelangelo, il Palazzo del Pincio, il Ponte tra Cittadella e Biblioteca di via dell’Ospedale Vecchio, la Chiesa della Stella e la facciata posteriore della caserma “Bruzzesi”.

Come spiega l’Assessore al Turismo Emanuela Di Paolo: “Le installazioni sono frutto di una collaborazione con Enel X, che si è specializzata nel corso degli anni con operazioni che hanno coinvolto i maggiori monumenti italiani. Grazie a quelle esperienze messe al servizio del territorio, oggi anche Civitavecchia vede la valorizzazione del suo patrimonio artistico ed architettonico, con una complessa operazione che ha visto i nostri uffici Cultura e Lavori pubblici dialogare con altri enti coinvolti, come ad esempio Diocesi, Capitaneria di Porto e Guardia di Finanza, che ringraziamo per la collaborazione. Il risultato è sotto gli occhi di tutti e crediamo di aver dato un altro ottimo motivo per attendere la gioia del Natale visitando la nostra città”.

Anche nel caso di Civitavecchia, il progetto di illuminazione artistica messo in campo da Enel X è pensato per risparmiare energia e per creare ambienti urbani più attrattivi, efficientati e a basse emissioni, con impianti che permettono di illuminare gli edifici esaltando l’armonia originale degli ambienti architettonici e allo stesso tempo di ottenere risparmi di energia fino all’80%. Una soluzione illuminotecnica ben progettata genera molteplici benefici per le comunità urbane: attiva aggregazione sociale, promuove lo sviluppo del territorio dando nuova vita ad aree della città poco valorizzate e incrementa il turismo culturale.

Conclude il Sindaco, Ernesto Tedesco: “Abbiamo avviato fin dal primo anno della nostra amministrazione un percorso capace di mettere la città al centro di una operazione di rilancio del territorio, anche in chiave turistica. Quest’anno abbiamo alzato l’asticella, prima con gli eventi dell’estate e ora con un Natale civitavecchiese ricco di luci, eventi e sorprese. Obiettivo che ritengo di aver centrato e per il quale ringrazio personalmente l’Assessore Emanuela Di Paolo, la Consigliera delegata Barbara La Rosa, la Dottoressa Gabriella Brullini, l’architetto Anthony Scalise, gli uffici del turismo e della cultura ed Enel X”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com