Nell’attività di contrasto ai traffici illeciti via mare il litorale laziale è da sempre oggetto di particolare attenzione da parte delle Fiamme Gialle, che operano lungo le coste e nelle  isole della nostra regione. Nel quadro del potenziamento della flotta del Corpo, condotto dal Comando Generale della Guardia di Finanza, è stata assegnata ala Stazione Navale di Civitavecchia la vedetta costiera di moderna generazione “V.902”. L’imbarcazione, prodotta dalla “ZODIAC HURRICANE” di Lavagna (GE), è costruita con una carena con pattini e ponte in alluminio ad alta resistenza e tubolare con schiuma ad alta galleggiabilità, caratteristiche tecniche che garantiscono eccellenti prestazioni ed estrema sicurezza per il personale di bordo, anche in navigazione con condimeteo marine avverse. La vedetta è lunga 9,61 metri ed è larga 3,22 metri, dislocamento a pieno carico di 5,6 tonnellate, equipaggiato con due motori EVINRUDE ECOTEC da 300 HP, assicurano una velocità massima di 45 nodi ed una autonomia di circa 250 miglia nautiche, alla velocità di crociera di 30 nodi. Il mezzo è già stato inserito nel dispositivo di contrasto aeronavale particolarmente impegnato alle attività di polizia economica e finanziaria lungo le coste del Lazio. Nel corso delle crociere, diurne ed in tempo di notte, i finanzieri della Stazione Navale di Civitavecchia, a partire dal 1° luglio hanno effettuato oltre 250 crociere, con l’ausilio degli elicotteri della Sezione Aerea di Pratica di Mare. Nel corso dei controlli sono state contestate 60 violazioni nel segmento della nautica da diporto con particolare riferimento al mancato pagamento della tassa di possesso. Nel settore della tutela del Demanio sono stati effettuati 17 controlli, dai quali sono state accertate 3 violazioni alla normativa vigente. Nell’ambito del controllo alla spesa pubblica, i militari del R.O.A.N. hanno effettuato numerosi controlli nei confronti dei soggetti economici, che hanno percepito aiuti economici comunitari nel comparto della pesca. Nel contempo sono state condotte specifiche missioni a tutela del patrimonio archeologico sommerso e nelle aree del territorio, soggetti a scavi clandestini.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com