forza italia bandiere

Municipalizzate. FI: “La panacea di trasformerà nell’ennesimo carrozzone”

7 Dicembre 2017
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Doveva essere la panacea delle municipalizzate invece si trasformerà dell’ennesimo carrozzone  costituito per collocare qualcuno nei posti di comando e per elemosinare qualche consulenza. Inizia così l’intervento del coordinamento di Forza Italia. LA CIVITAVECCHIA  SERVIZI PUBBLICI è  stata usata come specchietto per le allodole per ridurre i costi delle partecipate mettendo le mani in tasca ai dipendenti ma a fronte di questo e  della nomina di un super amministratore il Dott De Leva plurititolato e con l’auto stipendio si istituisce anche il consiglio di amministrazione per dare qualche posto a chi sono ad oggi è restato in panchina. Il Sindaco Grillino  che dovrebbe essere contro gli sprechi acconsente alla formazione del nuovo Cda magari per blindare la sua maggioranza, poco conta se a rimetterci sono stati i lavoratori anche con forti disparità  di trattamento. Infine  non vorremmo che la CIVITAVECCHIA SERVIZI PUBBLICI  servisse a concedere qualche aumento di stipendio o qualche ad personam a personale Grillino compiacente, se si parla di sacrifici economici per i dipendenti, sono per tutti senza disparità  di trattamento. E per il principio della trasparenza tanto invocato vorremmo capire quali sono stati i costi sostenuti per il concordato di HCS  che praticamente  è  da rifare. LE prove si fanno al cinema e non nell’amministrazione pubblica sulle spalle dei dipendenti e dei contribuenti”.
Comunicato del Coordinamento Forza Italia Civitavecchia

 


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo