Marina, ruspe di nuovo in azione sulla spiaggia

6 Giugno 2019
  • 17
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La mareggiata del 5 maggio ha praticamente reso da rifare i lavori fatti a fine aprile. Domani dalle 6 alle 16 i mezzi meccanici si occuperanno di pulire e livellare l’arenile. Se ne occuperanno le società che hanno ottenuto in gestione il tratto ma servono opere protettive più funzionali

CIVITAVECCHIA – Ruspe di nuovo in azione alla Marina. Non sono serviti a molto i lavori svolti a fine aprile sulla spiaggia in previsione dell’avvio della bella stagione. A causa della mareggiata del 5 maggio si sono resi nuovamente necessari lavori di pulizia e livellamento superficiale della spiaggia della Marina per migliorare sicurezza e fruibilità.

Questa volta a pensarci sono le società che hanno ottenuto il tratto in affidamento dal Comune. Domani dalle 6 alle 14 saranno in azione i mezzi meccanici che si occuperanno di sistemare la spiaggia con la pala meccanica con conseguente chiusura del tratto fino al termine dei lavori. L’ennesima dimostrazione che la spiaggia della Marina non potrà mai definirsi tale finché non verranno realizzate opere di protezione adeguate come un antemurale. Ogni mareggiata, infatti, danneggia il tratto e la barriera soffolta sembra insufficiente a garantire la stabilità del tratto. Il capogruppo della Svolta Massimiliano Grasso e il candidato sindaco del centrodestra Ernesto Tedesco hanno presentato un progetto realizzato dall’architetto Brando Censasorte per l’area da far realizzare all’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno centro settentrionale come opera compensativa per l’apertura della bocca a sud del porto.

Un’opera che permetterebbe di realizzare un vero e proprio solarium alla Marina e di evitare che dopo ogni mareggiata un po’ più intensa si renda necessario di procedere con lavori di sistemazione della spiaggia o, come nel caso di fine ottobre, che anche la piazza venga cancellata da una mareggiata eccezionale. In quel caso l’area rimase chiusa e transennata per parecchio tempo in attesa dei lavori. Un progetto più duraturo che permetterebbe di evitare sprechi di soldi pubblici per continue manutenzioni o di lasciare l’area abbandonata a se stessa con pezzi di muro pericolanti, come segnalato da un cittadino nei giorni scorsi, con tanto di foto, che ha ricordato che la Marina è una delle mete più frequentate dalle famiglie civitavecchiesi, soprattutto da tanti bambini. Insomma un’area che sicuramente meriterebbe di essere maggiormente valorizzata e manutenuta. Vedere una spiaggia che potrebbe essere in grado di attirare molti turisti e, perché no, anche i civitavecchiesi distrutta dopo ogni mareggiata è uno spreco.

Fonte Civonline



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE




  • 17
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 17
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento