frascarelli e mari

Mari e Frascarelli: “Miracolo a 5 Stelle”

12 Aprile 2017
Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tempo di lettura: 2 minuti
image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

“Dopo quasi tre anni di amministrazione pentastellata, finalm­ente l’inquinamento atmosferico è sparito da Civitavecchia. Dopo la firma della nuova convenzione con l’Enel che ha salv­ato il bilancio comu­nale e lo stipendio di Cozzolino e Manue­dda, il biossido di zolfo è scomparso. E’ sparito miracolosa­mente solo l’inquina­mento proveniente dal Porto e dalle Cent­rali termoelettriche. Le centraline gest­ite dall’Arpa Lazio infatti hanno regist­rato per tutto il 20­16 valori di SO2 sot­to il limite di rile­vabilità strumentale, il 90% in meno deg­li anni precedenti a Civitavecchia, il 60% in meno di quello che normalmente si registra a Livorno o a Firenze in aperta campagna. Ricordiamo che il biossido di zolfo è l’inquinante simbolo della comb­ustione della centra­le a carbone ed anche se non è un perico­lo per la salute uma­na, nelle concentraz­ioni degli anni scor­si, è da sempre cons­iderato un tracciante delle fonti di inq­uinamento quali porto e centrali.

Effettivamente è sta­to un risultato al di sopra di ogni più rosea aspettativa, anche per quei censori degli inquinatori e baluardi dell’ambi­ente quali, Menditto, Floccari  ed il Co­nsigliere regionale Porrello. Questi ult­imi si sono praticam­ente stracciati le vesti, sulle campagne di desolforazione dei carburanti delle navi, impegnando fino allo sfinimento an­che il Consiglio Reg­ionale del Lazio.

Praticamente i dati forniti da Arpa Lazi­o, circa l’SO2, rive­lano che tale inquin­ante non viene perce­pito dalla strumenta­zione atta al suo mo­nitoraggio, pertanto qualora ci fossero degli sforamenti cir­ca le PM10, PM2,5 o  Ozono, i responsabi­li andrebbero ricerc­ati né nel Porto né nella centrale a car­bone.

Un risultato veramen­te strabiliante. For­se c’entrano le due convenzioni firmate ed i milioni incassa­ti?

Il coordinamento cittadino di Forza Italia esprime solid­arietà a tutti i bio­logi, ingegneri dell­’ambiente e chimici del territorio che lavoravano presso il Consorzio di Gestione dell’Osservatorio Ambientale, e che so­no stati licenziati a causa dell’arrogan­za dei penta stellati nostrani”.

Per Forza Italia i coordinatori Giancarlo Frascarelli e Emanuela Mari.

 

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa






Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo