comune-3

Partecipate, Pucci: “Dal Pd solo menzogne”

7 Aprile 2017
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

“Le bugie dell’opposizione, in questo caso il Pd, sul tema delle partecipate hanno ormai annoiato i più, visto anche il linguaggio spesso complicato e di non facile comprensione per un cittadino non avvezzo alla politica.

Capisco che se il Movimento 5 Stelle riuscisse in quanto pianificato e fin qui messo in campo, per le opposizioni sarebbe una sconfitta epocale. Servizi pubblici e finalmente efficienti con la NewCo, debito pagato tramite un piano di concordato accettato dal Tribunale e che non graverà sulle tasche dei cittadini.

Il Pd, il cui obiettivo era privatizzare i servizi, continua a mentire spudoratamente: il loro piano di concordato, che riguardava solo HCS e non le altre partecipate, è stato infatto bocciato dal Tribunale. Altro che assemblea saltata per la caduta o accordo raggiunto: il piano è stato sonoramente ed inesorabilmente bocciato. E ancora il Pd non ha spiegato alla città e ai lavoratori che fine avrebbero fatto le altre sot. Il tutto dopo che dissennatamente la loro amministrazione riconobbe tutti i crediti dei fornitori, senza prima verificarne la esigibilità.

Continuare a parlare a vanvera di questi argomenti, cercando di creare confusione, non serve a nulla: noi consiglieri abbiamo ben chiaro cosa sta accadendo e sappiamo anche bene che c’è un giudice sulla procedura che valuta la correttezza delle procedure in maniera terza.

Continuare a mentire non servirà ad intralciare il nostro percorso verso un vero mantenimento dei servizi come pubblici”.

Lo ha dichiarato Marco Pucci, presidente della commissione bilancio.

 





  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo