Lettera aperta del Sindaco ai lavoratori Hcs

9 Aprile 2013

Lettera aperta del sindaco Pietro Tidei ai lavoratori di Hcs.

“Cari lavoratori, come ormai a voi noto si avvicina una data importante nel percorso intrapreso per arrivare ad una soluzione societaria soddisfacente per tutti.
Per evitare il fallimento, entro il 7 maggio dovremo infatti presentare al Tribunale un piano di risanamento credibile:
– che dica come pagare 27 milioni di debiti;
– che mostri una “nuova società” che non genera sistematicamente perdite.
Per di più la credibilità del progetto dovrà essere certificata da un ente terzo di revisione.
Il piano comporterà sacrifici, gli stessi sacrifici dei quali con onestà ho sempre parlato mai nascondendo mai minimizzando ai vostri occhi le difficoltà del momento.
Con altrettanta sincerità vi dico che sono certo che riusciremo a salvare tutti i posti di lavoro e che in questo quadro ritengo il ricorso alla Cassa integrazione necessario ma del tutto momentaneo.
Riorganizzeremo insieme ai sindacati organigrammi e processi industriali puntando al riassorbimento dei cassintegrati quanto prima possibile.
Certo questo comporterà sacrifici da parte di tutti ed un riequilibrio generale delle piante organiche, e conseguentemente degli stipendi. Il tutto in nome della solidarietà sociale che si deve necessariamente coniugare con il miglioramento di un servizio che, attualmente, lascia nei cittadini un generale senso di insoddisfazione.
Vi parlo come vedete con franchezza.
E con franchezza mi accingo ad illustrarvi di persona la situazione, invitandovi ad un incontro venerdì alle 15 all’aula consiliare Pucci per dettagliare lo stato del lavoro che, insieme ai sindacati, stiamo portando avanti, nell’interesse di ciascuno di voi e della comunità cittadina”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com