Lettera aperta del delegato all’artigianato Traini al sindaco Tidei

10 Aprile 2013

Lettera aperta del delegato all’artigianato Giuseppe Traini, al sindaco Pietro Tidei.

Caro Sindaco,

ormai da tempo sto cercando inutilmente di  appassionarmi alle querelle politiche esternate da alcuni componenti dell’attuale maggioranza cittadina, sforzandomi di interpretarne le finalità, vista la evidente paralisi Amministrativa che coinvolge tutti.

Ritengo che il continuo “parlare” solamente di problemi tipo “HCS”, di costi e non soluzioni, argomento che ha riempito e sta riempiendo di titoloni la cronaca cittadina, sia l’artefice principale della situazione di stallo e  sta facendo dimenticare i due veri problemi occupazionali che gravitano sul ns comprensorio.

Giornalmente assistiamo passivamente al tracollo delle attività artigiane ed imprenditoriali locali,  costrette a chiudere bottega,  e soprattutto trascorsi  circa due anni dalla chiusura dei lavori di riconversione della centrale di TVN, almeno duemila persone, circa 4-5 volte “HCS”, sono ad un passo dalla disperazione, avendo oramai esaurito gli ammortizzatori sociali …… una domanda mi sorge spontanea, quali garanzie di reintegro hanno queste persone, queste famiglie? 

Ora, come cittadino ed imprenditore, non posso non osservare che le cosiddette Municipalizzate nascono con lo scopo di ridurre i costi e migliorare il servizio.

Infatti, tale necessità deriva dalla normativa che vede la parte Pubblica, in questo caso l’Amministrazione Comunale, impossibilitata “a scaricare” e/o compensare l’IVA (costo fisso e non deducibile del 21%).

Ed allora?

Come una qualsiasi societa’ privata in perdita, che fare?

Le risposte sono nella norma e nel buon senso di ogni imprenditore che si rispetti: chiudere, amministrazione controllata, fallimento, vendita, ecc.ra.

Insomma, non portiamo avanti un problema che ha una soluzione certa e praticabile nel nome di una anacronistica e superficiale “garanzia della occupazione”.

Il problema non sono i lavoratori ma chi, nel tempo, ha reso la Società talmente in perdita per scelte amministrative, organizzative e soprattutto politiche, sbagliate e senza senso.

Insomma Sindaco, credo di esprimere l’opinione di molti, anzi moltissimi cittadini, chiudi il problema, la cittadinanza è con Te e con la Tua Giunta, ma non perdere tempo, fai il Sindaco come lo sai fare, e come Ti riconosciamo in tanti.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com