Lettera aperta dei campeggiatori della Frasca a Palazzo del Pincio. “Con la presente noi ragazzi esprimiamo la nostra solidarietà a coloro che avevano posto la tenda presso la Frasca e hanno subito lo sgombero da parte della Polizia Municipale: vogliamo altresì chiarire alcune controverse questioni. Noi civitavecchiesi avremmo il piacere di poter usufruire di tale bellezza naturale e poter un domani andare a campeggiare in loco con le nostre attrezzature da campeggio. E’ ovviamente nostra ferma intenzione rispettare e tutelare l’ambiente, tanto più che andremmo a vivere quel posto per alcuni mesi l’anno. Siamo dispiaciuti che le forze dell’ordine siano intervenute nei confronti di chi aveva già messo la propria tenda piuttosto che cercare un confronto o comunque cercare di spiegare la situazione prima di arrivare alle sanzioni. La nostra buona volontà significa anche che saremmo ben lieti di ricevere controlli da parte delle autorità preposte e venire sanzionati qualora tale tratto di pineta fosse trovato sporco o malridotto. Se il problema sono i servizi igienici siamo anche disposti a pagare una tassa al Comune di Civitavecchia o al legittimo proprietario della zona affinchè la nostra permanenza sia resa possibile e non malvista dalle autorità e dai cittadini, che probabilmente si sono fatti un’idea sbagliata circa le nostre intenzioni e le nostre pacifiche azioni. Certi di un positivo e pacifico confronto con l’amministrazione comunale, porgiamo i nostri più cordiali saluti”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com