Il segretario del Pd
 Enrico Leopardo torna a parlare dei fondi Enel Pucci sostenendo la tesi cun cui Pietro Tidei vinse le elezioni nel 2012 (molto prima della relazione del Mef, chiesta dall’ex sindaco Pd): tasse ordinarie a 41 milioni al posto dei 31 milioni del 2013. Lo conferma la relazione dei Revisori.

“Il raffronto 2013 – 2014 parla chiaro e neanche il consigliere Pucci nella sua pallida replica a Tidei ha potuto smentire i fatti riportati nella relazione dei Revisori: nel 2014 ogni famiglia ha pagato 550 euro di tasse in più e ha ricevuto minori servizi per altri 250 euro. Neanche Pucci ha potuto negare che, a voler fare paragoni, con Tidei i civitavecchiesi pagavano il 32% in meno ed avevano il 25% di servizi i più.A Pucci ricordo che Cozzolino – non il Commissario che non ha fatto in tempo ad incassare un solo euro – ha messo le mani nelle tasche dei cittadini per pagare il “gran rifiuto” del 10 milioni del contributo Enel. Una decisione grave, mai votata dagli elettori. 
Pucci dovrebbe dunque sapere che siede in consiglio perché Cozzolino ha sottoscritto una sciagurata alleanza tra estrema sinistra e destra marcatamente e solo anti-tideiana.
Ed è comico che oggi, a proposito dell’utilizzo dei fondi Enel per sostenere la spesa corrente, Pucci usi contro Tidei le stesse identiche argomentazioni che Tidei ha usato nel  2012 per vincere le elezioni con Moscherini, ben prima della relazione del Mef (guarda caso chiesta da Tidei).
E neanche Pucci può smentire – né osa invero farlo – che Cozzolino non ha ridotto le spese – come aveva promesso . cresciute invece dai 99 milioni nel 2013 ai 108 nel 2014, con un massiccio ricorso all’indebitamento con banche (che rappresenta il 33% del totale),
Ed è curioso che il ricorso all’anticipazione bancaria venga ammesso con leggerezza, quasi con allegria nella misura dei 5/12 limite previsto fino al 2014 solo per i comuni in default.Caro Pucci la ricetta “Tasse, debiti e ancora tasse” di Cozzolino non ha funzionato e ha reso tutti più poveri… e più inquinati visto che nel 2014 l’Enel ha pure bruciato 500 mila tonnellate di carbone in più”.

 

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com