Ladispoli, Polizia Locale, arrivano le pattuglie ciclomontate

20 Agosto 2015
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

A Ladispoli arrivano le pattuglie ciclomontate. Con l’ingresso nell’organico di otto agenti a tempo determinato a cui sono state messe a disposizione tre biciclette a pedalata assistita, la Polizia Locale della città balneare si è dotata di un nuovo importante servizio più vicino sia ai problemi che alle esigenze della cittadinanza. “L’utilizzo della bicicletta – ha detto il comandante della Polizia Locale, Sergio Umberto Blasi – oltre a permettere una presenza più capillare della Polizia Locale nei vari quartieri della città vuol essere un esempio di mobilità ecosostenibile. Le pattuglie sono in servizio da alcuni giorni e i cittadini avranno già avuto modo di incontrare gli agenti in bicicletta nei quartieri Caere Vetus, Centro Storico ( nell’area compresa tra il mare e via Ancona) e Palo Laziale. Al termine dell’estate le pattuglie ciclomontate saranno utilizzate anche negli altri quartieri di Ladispoli”. “Le zone – ha detto il sindaco Crescenzo Paliotta – a cui sarà prestata una maggiore attenzione sono le aree verdi ed i giardini pubblici. L’obiettivo è di avere a Ladispoli dei vigili di prossimità che siano vicini alla cittadinanza ascoltando suggerimenti e richieste e facciano rispettare le ordinanze soprattutto per quanto riguarda i rifiuti urbani”. I costi per l’acquisto delle biciclette a pedalata assistita sono stati sostenuti, come da Codice della Strada tramite i proventi contravvenzionali, cosi come previsto dall’art. 208 e 142 del medesimo codice.

foto gentilmente concessa da Luigi Cicillini


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo