L’amministrazione comunale di Ladispoli ha appreso sin dalle prime ore della giornata odierna dell’incendio che ha colpito l’apparato trasmittente e l’antenna installata da una compagnia di telefonia in piazzale delle primule al quartiere Cerreto. Dai primi accertamenti svolti dalle autorità competenti l’ipotesi che viene avanzata è quella di un incendio doloso.  E’ con forte rammarico – dice il vice sindaco Giorgio Lauria –  che apprendiamo tale notizia e confidiamo in una rapida soluzione della vicenda con l’accertamento di tutte le responsabilità a carico degli autori di tali gesti che l’amministrazione comunale stigmatizza con forza. Le battaglie per il rispetto della osservanza delle disposizioni legislative regolamentari vanno fatte all’interno di una cornice di legittimità. Battaglia che l’amministrazione ed il Consiglio comunale hanno portato avanti anche attraverso una ordinanza del sindaco Paliotta per la revoca dell’autorizzazione alla compagnia telefonica per inosservanza di alcune disposizioni del regolamento comunale. Insomma, chi ha appiccato l’incendio con l’intento di spegnere l’antenna era anche disinformato. L’impianto il comune lo aveva già fatto disattivare con una ordinanza sindacale”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

This will close in 16 seconds

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
0