La Snc si arrende ai rigori. Gara1 al Vis Nova

22 Giugno 2014

Gara1 è del Vis Nova. Ma l’Enel Snc si è arresa solamente all’ottavo turno dei tiri di rigore, dopo che la partita era terminata in pareggio per 9-9. La sfida è stata equilibratissima, ma i troppi errori nei passaggi, nei tiri e nelle coperture difensive hanno permesso ai romani di rimanere sempre in scia. Fatali alla formazione di Marco Pagliarini gli errori dai cinque metri di Simeoni, Zanetic e Rinaldi. Ora i rossocelesti devono assolutamente espugnare il Foro Italico nella gara2 di mercoledì se vogliono continuare a cullare il “sogno A1″. Come preannunciato il match è stato equilibratissimo per tutti i trentadue minuti di gioco ed alla fine Pagliarini ha schierato veramente la formazione inconsueta, al tentativo di sconvolgere i piani avversari, e l’ha mantenuta per quasi tutto il primo tempo. E’ Zanetic ad aprire le danze, i leoni rimontano grazie a Cuccovillo e Pappacena, ci deve pensare ancora il croato a ristabilire il punteggio. Miskovic, Simeoni e Briganti segnano, ma la prima frazione è ad appannaggio del Vis Nova, avanti 4-3. Gioco sempre tranquillo, le calottine scure tentano le avanzate in controfuga, ma tutto avviene nel massimo della correttezza davanti al pubblico tipico dei playoff per il suo numero. Briganti con la doppietta firma il +2, scatenando così il Civitavecchia, che dà vita ad un monologo, in cui Romiti, Zimonjic ed ancora il centroboa portano avanti i rossocelesti per il 6-5 di inizio terzo tempo. Pappacena e Cuccovillo protagonisti del nuovo vantaggio ospite, Castello mette in rete il gol del pareggio. E’ tutto consegnato all’ ultimo periodo. Si gioca con grande intensità da una parte e dall’altra. Al 2’05” Zanetic firma un’altra rete con l’uomo in più, 1-0 e 8-7 Civitavecchia. I padroni di casa raddoppiano al 3’40” con Muneroni, 2-0 e 9-7. I capitolini non si scompongono: prima si rifanno sotto con la rete di Murro al 4’10” (2-1, 9-8), poi un Miskovic prodigioso al 5’00” s’inventa un sombrero su Muneroni con sassata al seguito che s’insacca all’angolino: è parità, 2-2 e 9-9. L’ultimo minuto scorre via senza reti e il suono della sirena (quella ufficiale) consegna le sorti del match alla lotteria dei rigori. Iniziano i padroni di casa: Zanetic non sbaglia, 1-0 (10-9). Primo rigore della Vis di Pappacena, rete e 1-1 (10-10). Foschi per i rossocelesti: rete, 2-1 (11-10). Per i leoni capitan Innocenzi: rete e 2-2 (11-11). Padroni di casa ancora ok con Rinaldi, 3-2 e 12-11. Per Roma è il turno di Cuccovillo, che stavolta si vede respingere il rigore da Visciola. Civitavecchia può allungare, ma Simeoni si fa ipnotizzare da Bonito e tutto resta invariato. Briganti per la Vis: gol e 3-3 (12-12). Anche Castello fa il suo dovere per i rossocelesti: 4-3 e 13-12. Ferraro batte l’ultimo rigore dei giallorossi: nessun problema, 4-4 e 13-13. Inizia l’oltranza, torna Zanetic a tirare per i padroni di casa: ancora una parata strepitosa di Bonito e match point giallorosso. Pappacena illude, ma la traversa gli dice di no e si prosegue a tirare: Foschi segna per Civitavecchia e Innocenzi fa altrettanto per Roma, 5-5 e 14-14. Si prosegue, ma Bonito stavolta sfodera la parata chiave, lo fa sul tiro di Rinaldi al quale dice di no. Nuovo match point dei capitolini: Cuccovillo non sbaglia, 5-6 e 14-15 finale che fa esplodere la festa del “settorino” giallorosso. Palla al Foro Mercoledì prossimo per gara 2. 

Sequenza dei tiri di rigore:  Zanetic (C) gol, Pappacena (VN) gol, Foschi (C) gol, Innocenzi (VN) gol, Rinaldi (C) gol, Cuccovillo (VN) parato, Simeoni (C) parato, Briganti (VN) gol, Castello (C) gol, Ferraro (VN) gol, Zanetic (C) parato, Pappacena (VN) parato, Foschi (C) gol, Innocenzi (VN) gol, Rinaldi (C) parato, Cuccovillo (VN) gol.

 

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com