La maggioranza ha deciso: Csp va salvata

30 Ottobre 2020
Condividi
  • 3
    Shares

Con quindici voti favorevoli il consiglio ha approvato la delibera a firma dell’assessore alle Partecipate Massimiliano Grasso per voltare pagina e ricapitalizzare la società.

Oltre sei ore di discussione, non certo facili tra connessioni intermittenti, microfoni accesi, voci sovrapposte, ma alla fine il consiglio ha deciso di salvare Civitavecchia Servizi Pubblici. Nella seduta di oggi, che si è svolta in modalità remota nonostante la ferma contrarietà dell’opposizione, la delibera a firma dell’assessore alle Partecipate Massimiliano Grasso è stata approvata con i quindici voti favorevoli di tutta la maggioranza (assente il capogruppo di FdI Roberta Morbidelli, giustificata in quanto dipendente della stessa Csp); tre i voti contrari del M5S mentre sono usciti virtualmente dai banchi il resto dei consiglieri di opposizione. Ok quindi al piano di ristrutturazione aziendale e all’adozione degli indirizzi gestionali e strategici, e soprattutto via alla ricapitalizzazione della società per circa 5 milioni di euro.

“Come capogruppo della Lista Grasso-La Svolta, esprimo un grande plauso per il lavoro svolto dal Vicesindaco Massimiliano Grasso – ha commentato soddisfatta Fabiana Attig – l’approvazione della delibera su Csp rappresenta un successo per il lavoro del nostro assessore, portato avanti con molta tenacia, pazienza ed intelligenza, nell’interesse di 400 dipendenti di una società complessa e soprattutto in un settore delicato come quello dei servizi pubblici essenziali.La ricapitalizzazione da 5 milioni di euro, con annesso il piano industriale, consentirà di mettere mano all’efficientamento dell’azienda, con relativo risparmio per il socio unico e quindi per la collettività.Si tratta di un risultato che rivendico come capogruppo, ringraziando il Sindaco e tutta la maggioranza per la prova di compattezza di oggi: siamo davanti al frutto di un’azione politica iniziata a giugno 2019, per salvare la società partecipata. Con l’impegno sul controllo e il monitoraggio costante dei conti e del funzionamento dell’azienda da parte del Vicesindaco, nel primo anno di esercizio verrà raggiunto in maniera concreta, proprio grazie ad una ricapitalizzazione che dovrà partire da subito. Il resto sono chiacchiere che restano tali – ha concluso – certamente non utili né ai lavoratori né ai cittadini”.

Per la Lega “la tanto attesa seduta di Consiglio comunale su Civitavecchia Servizi Pubblici si è conclusa con la maggioranza compatta nel confermare il proprio impegno per un piano che dovrà salvaguardare i livelli occupazionali e migliorare i servizi erogati alla città. È del tutto evidente – hanno spiegato – che queste siano le vere priorità avvertite ogni giorno dai civitavecchiesi e quando l’assemblea degli eletti li affronta, compie il passo più importante per riavvicinare la politica ai cittadini.Spiace però dover prendere atto del comportamento di ampio settori dell’opposizione. Il Movimento 5 stelle ha votato contro, il che può anche essere legittimo se si hanno altre idee. Ma ciò non è avvenuto, o quanto meno non è stata avanzata alcuna proposta, ma solo una contrarietà ideologica e vuota di contenuti. Abbiamo dovuto registrare, invece, un centrosinistra che è fuggito da ogni responsabilità in un momento così importante, scollegandosi al momento del voto.Come maggioranza  che sostiene il sindaco Tedesco in generale e come Lega in particolare, noi le nostre responsabilità ce le siamo prese, mettendoci la faccia”.

Civonline

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo






Condividi
  • 3
    Shares

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo