La Guardia Costiera soccorre motopeschereccio in difficoltà al largo di Civitavecchia

4 Aprile 2013

La scorsa notte, gli uomini della Guardia Costiera sono stati impegnati nel soccorso di un motopesca con motore in avaria al largo di Civitavecchia, con a bordo 2 persone di equipaggio intenti a trasferire l’unità da Genova ad Anzio. Alle 21:05 la Sala Operativa della Capitaneria di Porto ha ricevuto la segnalazione tramite numero blu “1530” da parte del motopesca, che trovatosi completamente in balia del forte mare da ponente, ha immediatamente richiesto l’intervento della Guardia Costiera.Tempestivi sono stati attivati i dispositivi di soccorso. Il motopesca è stato raggiunto all’altezza di Torre Flavia, prima dalla unità di soccorso costiero CP 891 e successivamente dall’unità di soccorso d’altura CP 305, che hanno proceduto alla messa in sicurezza degli occupanti ed alla scorta del mezzo presso il Porto di Santa Marinella. Le operazioni si sono concluse alle ore 03.25 con l’ormeggio del motopesca e il conseguente espletamento di tutte le prassi di rito, necessarie all’individuazione delle cause dell’evento emergenziale, che sono proseguite per tutta la giornata odierna sempre a cura dellaCapitaneria di porto. Gli uomini del Comandante Vella, anche in quest’occasione, hanno avuto modo di testare concretamente e positivamente il dispositivo operativo Guardia Costiera posto a garanzia della salva guardia della vita umana in mare nelle acque del Compartimento Marittimo di Civitavecchia, che giova ricordare, ha una estensione che va dal limite nord di Montalto di Castro al limite sud di Ladispoli.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com