Importante operazione di salvataggio è stata portata brillantemente a termine dagli uomini della Guardia Costiera di Civitavecchia e di S. Marinella, con la collaborazione di un’unità navale della Guardia di Finanza di Civitavecchia.

Questa mattina, perveniva alla sala operativa la segnalazione di un diportista che, a bordo di una imbarcazione da diporto a motore lunga circa 12 metri, si trovava a un miglio e mezzo al traverso del Castello di Santa Severa in grave difficoltà a causa di una infiltrazione d’acqua dall’asse dell’elica che si era sfilato in navigazione, come successivamente confermato dal cantiere navale. Il diportista, che si trovava a bordo con un’altra persona, manifestava forte agitazione e preoccupazione, non riuscendo a tamponare l’infiltrazione di acqua con i propri mezzi. Immediatamente la “macchina dei soccorsi” si avviava facendo dirigere sul posto il gommone veloce G.C. 342 di Locamare Santa Marinella oltre una motovedetta della Guardia di Finanza, già in servizio di pattugliamento nelle acque di Santa Marinella. Considerata la serietà della situazione, si disponeva altresì precauzionalmente l’uscita della Motovedetta di soccorso CP 891 dal porto di Civitavecchia.

In meno di 15 minuti circa, le unità soccorritrici individuavano l’unità in procinto di affondare e traevano in salvo le due persone a bordo. Inoltre, il personale intervenuto riusciva tempestivamente ad evitare l’affondamento totale dell’imbarcazione che veniva rimorchiata al porticciolo di Santa Marinella e messa in sicurezza a disposizione del locale cantiere navale.

 

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com