la civetta di civitavecchia

La Cultura non è Gratuita

11 Agosto 2016
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un mal costume, anche civitavecchiese, che lede i diritti di giovani e Professionisti seri.

“La Cultura non è Gratuita; tanto più se dietro ci sono delle figure professionali e professionalità. Coloro che fino a ieri hanno diffuso lo slogan “Gratuito è bello e sicuramente anche meglio”, spesso persone vicine al mondo della politica locale (e da parte di quest’ultima sostenute), sono artefici e responsabili del fatto che oggi moltissime persone, abituate a questo mal costume, finiscono per pretendere che le attività, altrove retribuite, qui siano gratis. Vorrei ricordare che sul territorio abbiamo Istituti Professionali che preparano gli studenti e le studentesse ad affrontare il mondo del Turismo. Tutto ciò non è gratuito, ma, al contempo, una parte della politica favorisce coloro che diffondono la “Cultura del gratis si può fare, forse è meglio”. Due situazioni contrastanti: da una parte, chi prepara i giovani al mondo del Lavoro e dall’altra, chi è deputato a portare crescita e sviluppo territoriali e che sostiene che certe attività vanno bene anche se gratuite, quando da altre parti ci sono specifiche figure retribuite. Un atteggiamento dannoso che va a ledere i diritti di tutti coloro che hanno studiato e studiano, per ben 5 anni, il mondo del Turismo e dei Professionisti che operano in questo territorio. La Professione di Giornalisti ci porta a stare quotidianamente a contatto con le persone ed abbiamo appurato che è in crescita il numero di quelli che apprezzano lo slogan del “Gratuito è bello, sicuramente è anche meglio”. Chi sono i responsabili di questo mal costume? In primis, lo ribadisco, alcuni dei nostri politici che sostengono queste persone, spesso a loro vicine. Ma anche quegli Enti che donano centinaia di libri alle masse. Vorrei ricordare loro che i libri devono essere acquistati e non acquisibili esclusivamente come doni, perché nella stesura di un libro c’è un lavoro, anche di studio e ricerca; e quest’ultimo deve essere retribuito. Ciò, inoltre per evitare che tematiche affrontate e scrittori vengano messi tutti sullo stesso piano. Per concludere, in tutto questo discorso è fondamentale tenere a mente il rapporto Qualtà-Prezzo, fondamentale in Economia. Nel caso in cui viene fornito un servizio totalmente gratuito, c’è sempre il parametro di riferimento per capire se sussiste o meno la qualità? “.

Comunicato di Sara Fresi dell’Associazione Culturale “La Civetta di Civitavecchia”.

 



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE




  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •