pantanelli

Dopo il PD, che con il segretario Leopardo aveva parlato di un “Pantanelli dai due volti” anche la Confcommercio si unisce al coro di critiche nei confronti dell’Assessore ai lavori pubblici e all’urbanistica.
Il presidente Vincenzo Palombo prende in esame i danni economici e occupazionali creati alla città ed in particolare il “caso dehors”.
Anche Forza Nuova chiede le dimissioni o la revoca dell’incarico a Pantanelli, sottolineando come ormai la zona turistica della città sia ridotta d un “bazar”, con decine di ambulanti che vendono merce contraffatta, senza emettere alcuna ricevuta e occupando, senza pagare, il suolo pubblico, il tutto nella totale assenza di controlli alla quale invece, sono sottoposti gli esercenti civitavecchiesi.
Richieste di dimissioni arrivano anche da La Svolta, Ncd, ed i commercianti del centro.
“Chissà cosa direbbe il Pantanelli di due anni fa, il severo censore della politica cittadina, il fustigatore da social network, l’accusatore e insieme il giudice di ogni branca della amministrazione comunale”. È quanto si domanda il segretario cittadino del PD Enrico Leopardo. “Chissà cosa direbbe costui del Massimo Pantanelli assessore del Comune di Civitavecchia di oggi. Peccato non riuscire a saperlo.
È facile sapere -prosegue Leopardo- cosa pensano di lui, però, i vari operatori economici dei settori che da questo “superassessore” dipendono da un intero anno.
Ad esempio cosa dicono i titolari di imprese di costruzioni, gli architetti, gli ingegneri e i geometri e persino i titolari di agenzie immobiliari, vittime di una paralisi, senza precedenti, di qualsiasi scelta in materia urbanistica ed edilizia.
O i mercatali che, dopo un anno, non hanno visto riaprire il Mercato del Pesce o iniziare i lavori di riqualificazione della “Palmetta”.
Oppure i titolari di bar e ristoranti che hanno dovuto smantellare verande e dehor senza che si sia fornita alcuna soluzione per re-istallarli a norma e quindi si trovano ad affrontare la stagione estiva, costretti a riparare dal sole i propri tavoli, con soluzioni di fortuna, per di più abusive.
Ed infine cosa dicono di Pantanelli tutti i cittadini, costretti a rischiare gli ammortizzatori in strade senza nessuna manutenzione, a frequentare parchi sporchi e con erbacce alte mezzo metro o a convivere con i rubinetti a secco , già dal mese di Maggio.
Tutti costoro dicono la stessa cosa : Pantanelli se ne deve andare.
A questa univoca richiesta si unisce la voce del Partito Democratico di Civitavecchia che chiede all’assessore Pantanelli di ricordarsi dell’altro Pantanelli, quello di due anni fa , che , per molto meno, avrebbe inondato le redazioni dei giornali e le pagine Facebook, chiedendo severi provvedimenti.
Qualora il “ secondo “ Pantanelli non dovesse ricordarsi del primo -conclude Leopardo- chiediamo al Sindaco Cozzolino di farlo per lui e di liberare la città dalla iattura di tanta proterva incompetenza”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com