setterosa di MArio

Il Setterosa affronta la Cina al PalaGalli

26 Giugno 2014

Nuovo appuntamento con la pallanuoto internazionale nella nostra città. Sabato prossimo alle 20 al PalaEnel Marco Galli, dopo la gara3 della finale playoff tra Enel Snc e Vis Nova, giocherà la nazionale femminile, il 7rosa, contro la Cina, una delle migliori rappresentative al mondo. Le azzurre, allenate da Fabio Conti, si stanno allenando in vista degli Europei di Budapest, che avranno inizio a metà luglio.

Non sarà la solita amichevole priva di significati. Innanzitutto per la vicinanza alla rassegna continentale, importante nella crescita del gruppo azzurro, nel cammino quadriennale che porterà alle Olimpiadi del 2016 a Rio De Janeiro. Anello di congiunzione succoso dell’incontro sarà il fatto che le due formazioni si sono incrociate qualche settimana fa nella semifinale della World League, dove c’è stato un successo italiano per 9-8 nella Repubblica popolare, dopo la vittoria anche nella prima fase. Sicuramente le ragazze di Ricardo Azevedo vorranno vendicarsi della sconfitta subìta a Kunshan e potrebbero essere più in forma, visto che logicamente non giocheranno gli Europei. Il tecnico americano-brasiliano è una vecchia volpe della pallanuoto italiana, è stato per molti anni nel nostro Paese ed ha condiviso l’esperienza con l’Ortigia assieme all’allenatore dell’Enel Snc Marco Pagliarini, con cui non è mancata l’occasione per i saluti e per gli aneddoti dei tempi che furono. La pallanuoto cinese non ha preso piede sponteaneamente, si è cominciato a praticare questo sport solo per poter schierare una formazione competitiva alle Olimpiadi di Pechino del 2008, in cui la compagine asiatica si era qualificata di diritto come Nazione ospitante. I sorprendenti risultati ottenuti nella manifestazione a cinque cerchi, con un quinto posto che strideva con le ottime prestazioni mostrate, hanno convinto il Comitato Olimpico cinese a sviluppare ancor di più la pratica di questo bellissimo sport. Per quanto riguarda il 7rosa, Fabio Conti sta facendo allenare venti giocatrici, da cui usciranno le tredici che saranno in lista agli Europei, dove la Nazionale ha le carte per fare bene, ma non parte coi favori del pronostico per quel che riguarda l’oro. Il coach romano, di casa a Civitavecchia, presumibilmente porterà con sè in Ungheria quasi tutto il gruppo che ha giocato i Mondiali di Barcellona. Il girone preliminare fornirà molti messaggi su cosa potrà fare l’Italia, visto che il raggruppamento a quattro contiene due “top team” del movimento mondiale, come la Spagna, campione del mondo in carica, e la Russia, formazione i cui scontri con le azzurre sono sempre stati equilibratissimi e con tanti colpi di scena. Conclude il girone la non irresistibile Francia. Il regolamento prevede che la prima classifica acceda direttamente alle semifinali, mentre seconda e terza classifica passeranno dai turni di spareggio. Al termine della conferenza stampa che si è svolta all’aula “Cutuli” del Comune, organizzata dall’Enel Snc, Tania Di Mario si è espressa: “Vogliamo avere il giusto approccio nell’amichevole contro la Cina – spiega il capitano, che ha vinto un oro alle Olimpiadi di Atene 2004 – perché si potrà vedere se ci stiamo allenando bene e se stiamo sbagliando qualcosa. Con le cinesi abbiamo un ottimo rapporto, ci siamo spesso confrontate in questi ultimi tempi, spesso anche allenandoci insieme. Agli Europei vogliamo fare il possibile per qualche delle gioie ai nostri tifosi. Non abbiamo deciso chi sarà la rigorista tra me e Roberta Bianconi e forse non lo decideremo – si salva in tiro d’angolo l’asso dell’Orizzonte Catania – magari dai cinque metri potrebbe andarci chi avrà realizzato più gol fino a quel momento”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com