Enrico Leopardo

Il ruggito del Leopardo: “Pd, addio!”

19 Settembre 2019
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’ex segretario abbandona il partito e abbraccia il progetto di Matteo Renzi

Con Matteo Renzi verso questa nuova fase”.
Ad affermarlo è Enrico Leopardo all’indomani della scelta di Renzi di lasciare il Partito Democratico.
“Sono sempre stato dalla parte di Renzi, sono responsabile per il litorale Nord della mozione “Avanti con Giachetti e Ascani” e sono convinto che questo sia il momento giusto per fondare il nuovo partito”, spiega Leopardo, che pur avendo in passato messo la faccia e il proprio impegno personale nel progetto dem.
Un progetto che però l’ex segretario e ex assessore non sposa più, non avendo peraltro nascosto negli ultimi mesi le sue perplessità per la conduzione del partito. Compreso il “nuovo corso” inaugurato prima da Germano Ferri e ora, a maggior ragione, proseguito da Stefano Giannini.
“Non condivido più nulla delle linee politiche del PD sia a livello nazionale e ancora di più di quello locale. E’ ora di aprire una
nuova strada”, conclude Leopardo. Come si dipanerà ora, a livello locale, il suo impegno?





  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo