“La riqualificazione della zona di via Veneto passa attraverso la realizzazione del PZ 4. Ovviamente l’Amministrazione – spiega il Pincio in una nota – è pienamente disponibile ad illustrare agli abitanti di via Veneto sia il piano che gli elementi di riqualificazione in esso contenuti e come questi verranno articolati per fare della zona un moderno centro residenziale con l’integrazione attraverso il verde, le infrastrutture, le aree adibite a tempo libero e gli spazi di integrazione. Non si sa bene tuttavia quali forze spingano gli abitanti di via Veneto sul terreno viscido per le contraddizioni sia in materia urbanistica che sul piano del mero buonsenso. Non si possono infatti ragionevolmente sostenere in contemporanea  la necessita’ di una valorizzazione urbanistica della zona e difendere lo “status quo” ivi compreso il “palazzo di ferro”. L’edificio, finanziato dalla Provincia e realizzato più’ di 30 anni fa da Finmeccanica, era un vero e proprio esperimento costruttivo per testare tecniche e materiali edilizi, una sorta di palazzo-cavia che col tempo ha manifestato in pieno tutti i suoi limiti. Anche questo argomento va dunque visto all’interno degli interventi complessivi previsti dal piano di zona”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com