“Con il Sindaco di Cerveteri Pascucci ho incontrato il Direttore della Asl RMF, Giuseppe Quintavalle, e in quella sede è stato affrontato il tema dell’assistenza sanitaria nel complesso, ad iniziare dalla Casa della Salute il cui obiettivo è quello di aumentare l’offerta dei servizi. Nell’incontro si è parlato anche del problema del 118 e della necessità, nelle ore notturne, dell’automedica”…. Queste parole del sindaco di Ladispoli Crescenzo Paliotta sono state pubblicate la scorsa settimana sulla stampa locale e anche sull’organo di comunicazione ufficiale di Ladispoli, il “Gazzettino”.
Il comunicato, concordato insieme, è uscito dopo l’ennesimo incontro fatto con la ASL RmF sul tema della struttura sanitaria della Via Aurelia. Le nostre due Amministrazioni, infatti, condividono quotidianamente progetti e battaglie. Una di queste, per esempio, è quella per la difesa dell’Aurelia Hospital, un’altra struttura fondamentale per il nostro territorio da tempo in grave difficoltà, su cui abbiamo avuto modo di confrontarci con la Asl, in un incontro proposto da me a cui ha preso parte anche il sindaco Paliotta.
Tuttavia, anche questa volta, il Pd di Cerveteri non ha perso l’occasione di dire cose false e fare polemiche inutili. In una nota dichiara infatti che “Pascucci non risulta abbia mosso un dito” su questi temi, che invece ricevono da sempre la nostra massima attenzione. Dispiace ancor di più che la nota venga firmata, oltre che dal segretario del Pd di Cerveteri Alessandro Gnazi, anche dal segretario del Pd di Ladispoli Andrea Zonetti. Non posso non sorprendermi che Zonetti non abbia letto la nota del sindaco Paliotta, che oltre ad essere il sindaco della sua città, è anche un esponente del suo partito. Non vorrei che stando a contatto con il suo collega di Cerveteri prendesse anche lui l’abitudine di scrivere senza aver prima controllato i fatti.
image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

This will close in 16 seconds

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
0