nave

Si sono concluse con successo le operazioni di spostamento della nave “Nesibe E”, ferma al porto di Civitavecchia dal 2008. L’unità era ormeggiata alla banchina 8 ed è stata trasferita alla banchina 24 dove, grazie ad una sofisticata apparecchiatura appositamente in arrivo dall’Olanda, inizierà domani le operazioni di discarica delle 3000 tonnellate di cemento tuttora stivate a bordo. Al termine delle operazioni, che dovrebbero durare tre giorni, il “Nesibe E” sarà rimorchiato in Turchia con rimorchiatore d’altura e lascerà definitivamente il porto. Nel dicembre del 2008 il “Nesibe E” si trovava fuori dal porto di Civitavecchia quando, in difficoltà di manovra per le difficili condizioni meteo e un solo motore funzionante, fu portata all’interno del porto dai rimorchiatori. L’imbarcazione, gravemente danneggiata. non era in grado di navigare e quindi rimase all’interno dello scalo e, successivamente, fu anche sequestrata dal Tribunale di Civitavecchia per insolvenza dell’armatore dei crediti dell’equipaggio. A tutela della sicurezza della navigazione e la salvaguardia dell’ambiente marino, le delicate fasi di spostamento presso la banchina 24 sono state seguite da due unità della Capitaneria di porto di Civitavecchia, le quali hanno assistito il rimorchio e l’ormeggio.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com