IL MINISTRO DELLA DIFESA, ELISABETTA TRENTA, IN VISITA ALLA CAPITANERIA DI PORTO DI CIVITAVECCHIA

17 Maggio 2019
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Ministro della Difesa Elisabetta Trenta, presente ieri a Civitavecchia in occasione della consegna della cittadinanza onoraria al 7° Reggimento Difesa CBRN “Cremona” e all’11° Reggimento Trasmissioni dell’Esercito, ha effettuato una visita della Capitaneria di Porto di Civitavecchia, anche sede del Comando regionale della Guardia Costiera del Lazio, accolta dal Direttore Marittimo, Comandante Vincenzo Leone.

Durante la visita, della durata di circa un’ora, il Ministro della Difesa ha incontrato il personale militare e civile della Capitaneria di porto di Civitavecchia,  sottolineando il costante impegno degli uomini e delle donne della Guardia Costiera dedicato a garantire la sicurezza del nostro Paese sul mare.

Il Ministro Trenta, accompagnato dal Comandante Leone ed accolto dal Sindaco di Civitavecchia e dal Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro-Settentrionale, ha infine assistito ad una breve presentazione, tenuta presso il Forte Michelangelo, volta a rappresentare il progetto di adeguamento strutturale della sede della Capitaneria di porto di Civitavecchia. L’ipotesi progettuale consentirebbe di liberare parte del Forte Michelangelo, attualmente occupata per esigenze logistiche della Guardia Costiera, permettendo la riconsegna del bene alla collettività.

DIREZIONE MARITTIMA DEL LAZIO – GUARDIA COSTIERA

COMANDANTE: C.V. (CP) Vincenzo LEONE

Civitavecchia, 17 maggio 2019


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo