comune

Il Movimento 5 Stelle di Civitavecchia ha fatto il punto sulla situazione politica cittadina dopo i casi Tosini e Palombo che hanno messo in difficoltà l’Amministrazione comunale.

“Si è chiusa una settimana drammatica per l’amministrazione Tidei, piena di debacles e sconfitte umilianti, frutto solo dell’incapacità di chi attualmente siede sulle poltrone del potere.

Il nuovo assessore all’ambiente Tosini, tra l’altro “eccellenza” importata e non civitavecchiese, e quindi priva della sensibilità di chi vive sulla propria pelle il grave inquinamento della centrale a carbone, del porto, etc…, si è scoperto essere incompatibile e dovrà quindi essere sostituita prima ancora che prenda concretamente possesso della carica. Il tutto mentre l’ultima opera fatta dal precedente assessore Galletta, la riqualificazione volontaria del parco di Fiumaretta effettuata in occasione del suo compleanno, viene aspramente rovinata dall’incendio dello skate-park, piazzato lì con incuria dall’amministrazione Moscherini e completamente dimenticato da quella di Tidei, mai vicino ai bisogni dei suoi giovani concittadini.
Drammatica, se non ridicola, anche la situazione HCS e relative SOT. Aziende in continua perdita e fonti di tasse straordinarie, che pur in “liquidazione” ed in ritardo con i pagamenti degli stipendi ai suoi dipendenti continuano con assunzioni discrezionali di personale, senza alcun bando pubblico, impedendo al resto dei giovani civitavecchiesi di partecipare. Come non notare infine che Città Pulita ha inviato di nuovo le bollette in ritardo nonostante un organico di lavoratori sovradimensionato rispetto all’effettivo bisogno.
 
Infine la questione delegati: a Palombo, controllore e controllato, è stato revocato l’incarico. A Censasorte è stata invece ritirata la delega (non era forse meglio che desse le dimissioni lui stesso?) perché rinviato a giudizio per il caso Face to Face. Saremmo felici di vedere cosa ha realmente prodotto l’esercito di delegati, in tutti i settori, voluto dal Sindaco Tidei, se non continue figuracce.
 
Imbarazzante infine la presenza di esponenti dell’attuale amministrazione comunale alla manifestazione di Greenpeace contro il carbone , quando solo pochi giorni prima ben 26 milioni di euro sono stati promessi dalla sempre  generosa “mamma Enel ” e messi a bilancio, con il consenso di tutti.
 
Impossibile quindi per noi del Movimento 5 Stelle non rinnovare la richiesta di dimissioni di un sindaco la cui amministrazione fa acqua da tutte le parti e si conferma ogni giorno di più inadeguata alla tutela del cittadino e dei suoi effettivi bisogni”.
image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com