Il Grande Teatro a Cerveteri: venerdì 14 agosto arrivano Gaia de Laurentiis e Roberto Ciufoli con “Ti amo o qualcosa del genere”

13 Agosto 2015
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nuovo appuntamento con il grande teatro in Piazza Santa Maria a Cerveteri.  Venerdì 14 agosto, alle 21.30 andrà in scena la commedia teatrale “Ti amo o qualcosa del genere”, con Gaia de Laurentiis, Roberto Ciufoli e Francesca Nunzi.

“Anche nella vigilia di Ferragosto l’Estate Caerite 2015 propone un’altra serata tutta da vivere nel Centro Storico – ha dichiarato Francesca Pulcini, Assessora alle Politiche culturali del Comune di Cerveteri – la rassegna, organizzata in collaborazione con il Teatro Ghione di Roma, nelle prossime settimane vedrà esibirsi nella nostra Città altri due pilastri del teatro italiano: Giorgio Albertazzi e Maurizio Mattioli”. Una divertente commedia per la regia di Diego Ruiz, con le sue appassionanti e ironiche ricerche sulla qualità dei rapporti di coppia, visti però, questa volta, attraverso la lente spietata dell’amicizia. Uno spettacolo esilarante e sorprendente, che ha debuttato la prima volta nel 2007 con enorme successo, conquistando migliaia di spettatori a Roma. I quattro protagonisti daranno vita a una girandola di equivoci e di fraintendimenti impossibili creando un groviglio  di bugie e mezze verità. Tra mille risate, situazioni imbarazzanti e gag, tutti i nodi verranno al pettine e sarà l’amore a trionfare su tutto … forse.
Per informazioni e biglietti contattare lo 06.99552637 o rivolgersi al Punto Informazioni Turistiche di Piazza Aldo Moro.


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo