Il Codacons spara a zero su Frascarelli: “sconcertanti le sue dichiarazioni sull’inceneritore”

7 Novembre 2013

Il Codacons di Civitavecchia spara a zero sul consigliere comunale Frascarelli dopo le dichiarazioni dello stesso sull’inceneritore a Santa Lucia. “Numerosi  associati Codacons ci hanno contattato preoccupati dalle dichiarazioni rilasciate alla stampa locale del consigliere Giancarlo Frascarelli. Oltre al fatto che la mozione di Sel – volta a chiedere chiarimenti sulla realizzazione di un inceneritore al Centro Chimico – sia stata approvata inspiegabilmente senza i voti di Frascarelli e di una parte dell’opposizione, e non all’unaminità (come ci si sarebbe aspettato per un atto di vitale importanza per il futuro della Città), ad allarmare sono state le sconcertanti dichiarazioni del consigliere, ritenute ancora più pericolose dai cittadini in quanto provenienti da un dipendente -quale ci riferiscono essere il Frascarelli- del Centro Chimico, e dunque, al di là dell’ipotizzabile conflitto di interessi, dichiarazioni considerate con la massima attenzione dalla cittadinanza in quanto presumibilmente veritiere, proveniendo da persona interna alla struttura militare. In particolare, preoccupa che Frascarelli si sia domandato “se un eventuale impianto fosse molto meno inquinante di quelli in uso a strutture simili”, suggerendo così implicitamente all’opinione pubblica che tale impianto potrebbe anche essere preso in considerazione. Riteniamo, insieme ai tanti cittadini che ci hanno interpellato al proposito, estremamente grave anche la dichiarazione di Frascarelli che invita il Ministro Mauro a venire a spiegare alla popolazione che tipo di impianto intende fare. Condanniamo fortemente ogni iniziativa che prenda in considerazione ogni ipotesi di inceneritore.  Bene invece l’approvazione della mozione di Sel in Consiglio e l’interessamento di Gino De Paolis in Regione, che ci auguriamo possano definitivamente scongiurare ogni ipotesi di realizzazione di un inceneritore nel nostro territorio. Riteniamo altresì importante il netto rifiuto del Sindaco Tidei a tale scellerata ipotesi, accogliendo favorevolmente il suo impegno ad inoltrare ai Ministri Mauro ed Orlando le preoccupazioni di una Città che, ha rimarcato, “ha già tante servitù con cui fare i conti”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com