Una razzia continua. Da alcune settimane il canile municipale è in balia di una banda di ladri. Almeno cinque i furti registrati nel giro di poche settimane da chi presta servizio presso la struttura. Entrare nel canile non è difficile: la notte è incustodito, è poco illuminato, si trova in una zona abbastanza isolata e bisogna solo scavalcare un muro. Le poche cose di valore presenti si trovano in un container: mangimi e medicinali. I furti fanno pensare all’azione di tossicodipendenti. In uno dei primi raid i ladri hanno aperto lo scaffale dei medicinali e la mattina seguente il personale che presta servizio presso la struttura ha trovato in terra delle siringhe insanguinate. Nel corso dei vari colpi sono stati rubati anche una quarantina di sacchi di mangime. Inizialmente i colpi avvenivano nel fine settimana, in particolare nella notte tra venerdì e sabato. Ultimamente, però, i malviventi hanno iniziato ad agire anche ad inizio settimana. I responsabili della struttura hanno sporto denuncia ai Carabinieri, segnalando tutti gli episodi. Tanto lo sconforto tra chi presta servizio presso la struttura, perché quello che sembra un magro bottino, mangimi e farmaci, è molto prezioso per cani ospitati. Negli ultimi giorni sono stati presi degli accorgimenti nella speranza di impedire ai malviventi di continuare a rubare. Dal canile arriva anche un appello ai cittadini, soprattutto a chi vive nella zona: segnalare alle forze dell’ordine eventuali movimenti sospetti presso la struttura.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com