Tanti nomi in lizza e pronti a depositare il proprio curriculum per essere “scelti” nella lista dei papabili presidenti dell’Autorità Portuale. Ma la scelta del primo cittadino di arrivare ad un bando pubblico ha lasciato molte perplessità in diverse forze politiche ma in primis in quella parte del Movimento Cinque Stelle che non ha mai visto di buon occhio l’atteggiamento del primo cittadino nei confronti dell’attuale primo inquilino di Molo Vespucci. Insomma la caccia ai nomi è iniziata, con il solito valzer di noti o meno noti che sarebbero intenzionati a presentare il curriculum per aspirare alla guida di Molo Vespucci. Tra i nomi, ovviamente quello dell’attuale numero uno dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti o dell’ex sindaco e anche lui presidente di Molo Vespucci Gianni Moscherini. Di sicuro i nomi li sceglierà il primo cittadino che con la mossa del bando pubblico ha di fatto aggirato uno dei tratti distintivi del Movimento Cinque Stelle, ovvero la condivisione di fatto confermando sempre più che  i grillini civitavecchiesi siano un unicum nel pianeta stellata del movimento ideato da Beppe Grillo. La sensazione è che la spaccatura nel movimento locale possa aumentare sempre di più.  

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com