Idrogeno, eppur si muove

17 Settembre 2020
Tempo di lettura: 2 minuti

Cassa depositi e prestiti pronta ad affiancare l’Autorità portuale nella ricerca di fondi europei. Fari puntati sull’ambientalizzazione nei prossimi lavori per la darsena grandi masse.

Attraverso Cassa Depositi e Prestiti lo Stato sosterrà alcune opere del porto. Cdp e Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale hanno firmato un protocollo d’intesa.

La cassa supporterà l’AdSP del Mar Tirreno Centrale fornendo attività di consulenza tecnico-amministrativa per la progettazione, l’esecuzione e lo sviluppo di opere sia per mezzo di finanziamenti pubblici che con il ricorso al Partenariato Pubblico Privato relativamente alle infrastrutture di diverse aree strategiche nei porti di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta.

Qualora tra i progetti vi fossero interventi inseriti nel Resilience and Recovery Plan per lo sviluppo delle infrastrutture di trasporto, Cdp potrà supportare l’Autorità di Sistema nell’individuazione e gestione delle modalità di accesso alle risorse europee. Affiancherà l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale in tutte le fasi che porteranno alla realizzazione di queste opere strategiche per i porti e le città in cui si trovano, dalla programmazione all’esecuzione, passando anche per la progettazione e l’affidamento dei lavori.

Inoltre, CDP valuterà eventuali richieste di finanziamento da parte dell’Autorità di Sistema individuando le migliori condizioni tempo per tempo praticabili e fornendo il supporto necessario a favorire il perfezionamento delle relative operazioni di finanziamento.

I progetti inseriti nell’accordo riguardano, tra gli altri, per il porto di Civitavecchia: interventi sulla viabilità principale e la realizzazione della darsena energetica grandi masse nelle sue tre componenti, compresa quella legata alla catena dell’idrogeno per l’ambientalizzazione dello scalo marittimo.

“Si tratta di un’ulteriore, importante spinta in funzione dello sviluppo dei porti del network laziale e di questo non posso che ringraziare Cassa Depositi e Prestiti che, con le sue competenze, saprà fornirci il necessario supporto in relazione a tutte le fasi di realizzazione dei principali interventi infrastrutturali dei tre scali.

Per Civitavecchia, nello specifico, si riprende un discorso fondamentale non solo per lo sviluppo del porto ma anche per l’ambiente, ovvero la realizzazione della darsena energetica grandi masse nelle sue tre “anime” riguardanti il settore energetico, con un focus particolare allo sviluppo del GNL e dell’idrogeno verde, la cantieristica navale e il traffico marittimo multipurpose” ha dichiarato Francesco Maria di Majo, Presidente AdSP Mar Tirreno Centro Settentrionale.

“Con la firma di questo importante accordo con l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale – il secondo firmato con un’autorità portuale nell’arco di pochi mesi – Cassa Depositi e Prestiti rafforza il proprio ruolo nel supportare il rinnovamento infrastrutturale del Paese. CDP assisterà l’Autorità di Sistema nella realizzazione di nuove opere strategiche per i porti di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, in un’ottica sostenibile e di integrazione con gli altri porti nazionali, con l’obiettivo di valorizzare e riqualificare le aree interessate e creare uno sviluppo sostenibile dell’hub portuale”, ha dichiarato Tommaso Sabato, Direttore CDP Infrastrutture e Pubblica Amministrazione.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo




Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo