Idrico, Frascarelli: ”Invito Cozzolino ad un confronto pubblico”

11 Settembre 2019
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il sindaco Tedesco e il consigliere rispondono alle accuse dell’ex sindaco sul tema acqua

CIVITAVECCHIA – «Invito ufficialmente l’ex sindaco Antonio Cozzolino ad un confronto pubblico carte alla mano». Lo ha detto il consigliere di maggioranza Giancarlo Frascarelli nel corso di una conferenza stampa sul tema idrico. Parole che arrivano dopo il duro post del pentastellato, critico contro l’operato della giunta Tedesco sull’acqua. Il sindaco Ernesto Tedesco ha commentato: «Capisco che ci sia il bisogno di riprendere visibilità perché ci si ritrova nella lista dei possibili sottosegretari ma cerchiamo di stare con i piedi per terra. Abbiamo affrontato di tutto in questi mesi – ha detto – e ci vuole rispetto per chi lavora, senza considerare che le problematiche ci derivano dalla precedente amministrazione. Non si può criticare un’amministrazione o il consigliere Frascarelli per essere vicino ai cittadini». Il Sindaco ha spiegato che si tratta della prima di una serie di conferenze per informare la cittadinanza sullo stato dei lavori e sulla programmazione.

«Il mio predecessore (Cozzolino, ndr) dopo il passaggio ad Acea – ha ricordato Tedesco – aveva detto agli uffici di non occuparsi più della questione acqua. Questa è una scelta che non condividiamo perché l’amministrazione deve tutelare il cittadino». Tedesco ha voluto ringraziare Frascarelli per il suo impegno quotidiano e ha ricordato come il comune di Civitavecchia alla Conferenza dei sindaci di Ato2 fosse « un assoluto fantasma. Noi – ha aggiunto – vogliamo che la città recuperi il rapporto con il cittadino».

Frascarelli è tornato sul tema del passaggio del servizio idrico ad Acea ricordando come se da una parte c’è un obbligo di legge dall’altra ci sono dei tempi e dei margini di manovra entro cui muoversi. «Cozzolino – ha aggiunto – è stato frettoloso, al punto che si è persino dimenticato la concessione di derivazione» . Per quanto riguarda l’assenza del Pincio alla riunione riguardo la trasformazione del Consorzio Medio Tirreno in un’azienda speciale «ho già parlato con il sindaco Giulivi – ha detto il primo cittadino – e il Medio Tirreno era ampiamente rappresentato. Si tratta di un iter avviato ed è tutto tranquillo».

Fonte Civonline



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE




  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento