I ringraziamenti del Partito Socialista agli elettori

28 Febbraio 2013

Dalla segreteria del Psi riceviamo e pubblichiamo. “Prima che un dovere formale è per noi un’esigenza sincera di riconoscenza ringraziare tutti i concittadini che hanno inteso, in questa tornata elettorale rivelatasi difficile e impegnativa sia a livello nazionale che regionale e del cui andamento ci dichiariamo senz’altro soddisfatti, dare la loro fiducia al partito socialista e al suo candidato locale al consiglio regionale Alvaro Balloni. Va detto che il confronto elettorale è intervenuto nel bel mezzo di un processo di riorganizzazione dell’istanza locale del Partito, in presenza di una crisi politica e socio-economica nazionale delle più gravi, nella sostanziale mancanza di risorse occorrenti per svolgere una benché minima attività propagandistica da cui è dipesa la quasi totale assenza del partito socialista e di Balloni dalla carta stampata e dalle emittenti televisive. Ma, considerata la situazione, il lavoro svolto è stato ingente e i risultati conseguiti veramente gratificanti. Ci proponevamo infatti come Psi di svolgere un’azione di rilancio della buona politica, di incontrare militanti e simpatizzanti, di parlare, spiegare e ascoltare, di dare e acquisire fiducia, di individuare unitamente al nostro candidato problematiche, soluzioni, prospettive di crescita e di sviluppo praticabili e compatibili con l’interesse generale della nazione e del territorio. Ebbene, su questo fronte, che più ci stava a cuore per colmare la distanza tra politica e società, abbiamo trovato la più ampia e genuina corrispondenza dei cittadini, talora il loro autentico entusiasmo. Anche grazie alla validità del gruppo dirigente e alla figura carismatica di Balloni che, apprezzato in “patria” e fuori come testimoniano le numerose preferenze conseguite, si è speso senza risparmio di energie e di risorse, perfettamente a suo agio in questa nuova e più ampia dimensione. E quando ci dichiariamo soddisfatti di ciò che abbiamo raggiunto lo facciamo adottando il metodo della comparazione dei dati: del prima e del dopo. Che fotografano un partito in forte crescita, che riappropriatosi della sua originaria identità riformista ottiene una sua rappresentanza nel Parlamento e in Regione. Piccola ma reale. Tale da costituire la base per assicurarsi ulteriori consensi. Che sono possibili grazie al fatto che il Psi va gradualmente riscoprendo il suo ruolo che lo fa portatore della volontà, degli interessi e delle prospettive di fasce sempre più vaste della società che intende collegare intimamente con le istituzioni. In un momento in cui è più forte nella coscienza di tutti l’esigenza di idee forti, di ancoraggi precisi, di profondi convincimenti per effetto dei quali in politica sia finalmente possibile il passaggio dalle enunciazioni di principio all’attuazione, ai fatti”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com