Hockey in line, grande successo per lo “Zurek Stage” al PalaMercuri

22 Luglio 2019
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un trionfo indiscutibile.
Non c’è altro modo per descrivere lo “Zurek Stage”, concluso ieri presso il PalaMercuri.
La Cv Skating è riuscita nell’intento di dare a 40 ragazzi un’intensa settimana di hockey di alto livello, abbinata a sano divertimento e tanta aggregazione.
Merito di uno staff di allenatori di primo livello, composto da eccellenze quali Drahoslav Zurek, Juraj Frenky Franko e Martina Gavazzi.
Merito della macchina dei volontari della Cv Skating, sempre pronta a mettersi in gioco per la causa.
Merito dell’educazione di tutti i ragazzi partecipanti al camp, aspetto non facile da trovare al giorno d’oggi.

“Siamo estremamente soddisfatti per come si è svolto lo Zurek Stage – afferma il presidente della Cv Skating Riccardo Valentini – 40 ragazzi da tutta Italia (da Asiago fino a Bari, passando per Milano, Torino e Campomarino) sono venuti a Civitavecchia per effettuare uno stage di alto livello. E’ l’ennesimo segnale della grande credibilità di cui gode la nostra società, ormai sempre più punto di riferimento grazie a staff di primo livello, una struttura sulla quale stiamo investendo molto ed una macchina di volontari davvero difficile da trovare altrove. Il camp è riuscito a fornire allenamento di eccellente qualità ma anche momenti ludici davvero apprezzati. Tutti i partecipanti sono stati entusiasti, così come i loro genitori. Un successo, l’ennesimo in campo giovanile, che ci dà grande energia nell’andare avanti con sempre più convinzione”.

Cv Skating





  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 5
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo