Hcs, Tidei: “azione di responsabilità nei confronti degli ex amministratori”

14 Febbraio 2013

Tidei“L’amministrazione comunale provvederà a promuovere un’azione di responsabilità nei confronti degli ex amministratori e direttori generali di Hcs e delle Sot in carica dal 2008 al 2011, attraverso uno specifico atto di citazione davanti al giudice competente”. È quanto comunicato il sindaco Tidei ai liquidatori di Hcs nel corso dell’assemblea dei soci svoltasi questo pomeriggio. Stando alla nota diramata da Palazzo del Pincio, una profonda verifica sulle operazioni eseguite tra il 2008 ed il 2012 ha fatto emergere un quadro di gravissime inadempienze ed irregolarità, con amministratori e direttori generali che hanno causato con la propria condotta significativi danni patrimoniali alle società. Il sindaco Tidei cita come esempio il mancato pagamento e l’evasione totale di contributi previdenziali, assicurativi, assistenziali, imposte e tasse per un totale di 6 milioni di euro; le gravi irregolarità in materia di forniture ed acquisti ad Etm, nonché l’utilizzo irregolare della carta di credito aziendale; infine l’accettazione “passiva” da parte di Etruria Servizi dell’ordinanza dell’allora sindaco Giovanni Moscherini che affidava la commessa di gestione del “verde pubblico cittadino” ad un compenso sottodimensionato rispetto ai costi di produzione del servizio, con un depauperamento del patrimonio sociale per circa 1,5 milioni di euro complessivi nei tre esercizi successivi.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com