Dall’esponente del Polo Democratico Mirko Mecozzi riceviamo e pubblichiamo. 

“Cozzolino ci ha provato: prima trapela la notizia del super pignoramento da 1,4 milioni che nascondeva da gennaio, il giorno dopo partono le lettere della Cassa Integrazione. Una bella manovra ad orologeria, ma Cozzolino in tutto questo fa finta sempre di non sapere niente.

Invece è ora che si assuma le sue responsabilità. E’ ora che faccia marcia indietro sui fondi Enel visto che la politica dei “duri e puri” sull’ambiente non ci ha risparmiato un solo chilo di carbone e sta portando la città all’abbandono e alla rovina.

E poi dove è finita la lotta ai privilegi? Come fa a chiedere la cassa integrazione senza toccare i super minimi? Dove è il fantomatico piano industriale?  E senza piano, come ha fatto a scegliere quali ruoli, quali mansioni, quali persone colpire? Quali criteri sono stati usati?

Comincio a credere che questa Amministrazione sia incapace di ragionare. A proposito di politici capaci, che ci fa l’assessore Savignani ancora al suo posto?  Quanto è accaduto dimostra che non ha la minima idea di come funzionano le relazioni industriali.
Ora è il sindacato dal canto suo ad essere chiamato a metterci una pezza bocciando la Cassa Integrazione con un secco “No” di cui la Regione dovrà prendere atto.”

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com