hcs nuova

Hcs, adesso il problema è l’Iva

3 Dicembre 2013

I soldi per pagare gli stipendi dei lavoratori sono stati trovati, il conto corrente è stato sbloccato, ma a Città Pulita c’è ancora un problema. Una questione tutt’altro che secondaria e che preoccupa il liquidatore Svevo Valentinis: il pagamento dell’Iva. Il termine ultimo è il 27 dicembre. Servono 700 mila euro, una cifra che la società municipalizzata non è in grado di sborsare. “Finché non abbiamo i soldi per pagare l’Iva, la preoccupazione c’è”, ammette Valentinis. Il liquidatore spera in un incontro a breve con il commissario prefettizio, per affrontare una questione che riguarda anche le altre Sot, Argo e Ippocrate, e soprattutto per trovare una soluzione. “Il commissario prefettizio ha dimostrato una grande attenzione nei nostri confronti”, afferma Valentinis, il quale sottolinea come Santoriello sia al corrente della situazione di Hcs e delle Sot. A questo punto non resta che aspettare la convocazione del commissario prefettizio, sperando che non arrivi troppo tardi, visto che il 27 dicembre non è così lontano, e augurandosi che nel frattempo non venga fuori qualche altro problema. Il tutto in attesa di capire quale sarà il futuro delle società e dei lavoratori, altro tema su cui sarà chiamato ad esprimersi il commissario prefettizio, questa volta dai sindacati, che hanno chiesto un incontro per fare il punto della situazione dopo i mesi di trattative e polemiche con l’ex amministrazione comunale.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com