Il capogruppo Pdl della Regione Lazio,Luca Gramazio, si rivolge al Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e alla giunta per invitarli a lavorare più sui fatti che sulle parole.

«Questa giunta – afferma Gramazio – esca dall’immobilismo e dia risposte concrete. Ora è la volta degli annunci sui fondi Ue: si tratta di uno strumento importantissimo per lo sviluppo della regione, ma non vorremmo rientri nelle solite buone intenzioni e proclami a mezzo stampa, ai quali ci ha abituato il “nuovo corso”.  Zingaretti dice di aver riattivato 347 milioni di fondi UE in 4 mesi e parla di un’agenda verde per il futuro. La realtà è un’altra: il bilancio dei primi mesi di lavoro, a parte le dichiarazioni autoreferenziali del centrosinistra, è davvero deludente e scarso di contenuti di rilievo. La maggioranza eviti belle parole e incominci a lavorare, sempre che ne sia in grado, per il nostro territorio. In Consiglio, di iniziative e proposte concrete presentate non si intravede neanche l’ombra. Continuiamo invece a discutere di mozioni: una di queste, peraltro, ha generato una evidente spaccatura nella maggioranza la scorsa settimana. Questo è il nuovo inizio, questo il cambiamo tutto? No, solo un grande bluff» – ha poi concluso il capogruppo Pdl della Regione Lazio.

Anche il consigliere regionale del Pdl Giuseppe Emanuele Cangemi, ha critiche da rivolgere al Presidente Zingaretti.

«Al momento, l’unica scommessa che “Zingaretti il bluff” sta vincendo è quella delle nomine e delle consulenze a nomi noti della Provincia di Roma. Per il resto, le uniche cifre che abbiamo visto aumentare sono quelle della percentuale dell’Irpef e dell’indebitamento prodotto dal suo bilancio. Invece di raccontare storielle per coprire il suo endemico immobilismo, Zingaretti vada oltre gli annunci vuoti e governi la Regione Lazio. Non capiamo davvero cosa gli impedisce di farlo».

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com