Giannino (FdI): “I locali dell’ex Centro di Igiene Mentale di Piazza Verdi bivacco di extracomunitari, intervengano le forze dell’ordine

22 Novembre 2020
  • 16
    Shares

Appello alle forze dell’ordine dell’esponente di Fratelli d’Italia Mirko Giannino: “I locali dell’ex Centro di Igiene Mentale di Piazza Verdi bivacco di extracomunitari: intervengano le forze dell’ordine”.

Mi giunge un accorato appello da parte dei residenti di borgo Odescalchi, che mi segnalano come da qualche tempo, nella struttura che ospitava il centro di igiene mentale, si siano insediati abusivamente alcuni extracomunitari clandestini.
I residenti cominciano ad avere timore, soprattutto la sera, a transitare in piazza Verdi  (luogo dove è situata la struttura) per la presenza di queste persone che sembrano essersi accasati abusivamente nei locali di piazza Verdi che un tempo ospitavano il C.I.M.
I residenti della zona mi riferiscono di un sospetto e significativo via vai di persone nelle vicinanze dell’ex c.i.m., tanto da far supporre che, forse, gli occupanti dello stabile siano dediti allo spaccio di sostanze illegali, fenomeno purtroppo diffuso nella nostra città, spesso a causa proprio della attività di alcuni immigrati clandestini dediti ad attività criminose.
Chiedo a chi di dovere di intervenire e procedere allo sgombero dell’immobile, e di far sì che l’intera area sia messa in sicurezza, in modo tale di evitare una nuova occupazione successiva.
Concludo ringraziando anticipatamente le forze dell’ordine locali, certo di un loro tempestivo intervento e per quello che quotidianamente fanno per la città.
Mirko Giannino – coordinamento del circolo territoriale di Fratelli d’Italia “Giorgio Almirante” di Civitavecchia
image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo



ottica di luzio nuova



  • 16
    Shares

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2021, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo