Funzionari doganali afgani in visita alla Guardia di Finanza

7 Novembre 2013

FOTO 1Nell’ambito della cooperazione internazionale di Polizia, particolare rilievo assume la formazione del personale delle Istituzioni di Polizia Asiatiche, in un contesto europeo, affidata alla Guardia di Finanza, qualificato Corpo di Polizia specializzato nella tutela degli interessi economici finanziari nazionali e comunitari. Peraltro, la Guardia di Finanza opera in Afghanistan, da ben sette anni, sin dal novembre 2006, con la Task Force “GRIFO”, preposta alla formazione ed all’addestramento di funzionari e agenti di polizia doganale, allo scopo di affinare in tali organismi le tecniche di contrasto all’evasione dei tributi doganali di quello stato, che costituiscono una porzione importante delle entrate nazionali. In data odierna, una delegazione di Funzionari ed Ufficiali delle Forze di Polizia della Repubblica Islamica dell’Afghanistan, attualmente ospiti presso il Centro Specializzazione della Guardia di Finanza di Orvieto, per la frequenza di un corso riservato ai “Formatori di Operatori Doganali e di Polizia di Frontiera”, si è recata presso la caserma “Giacinto Bruzzesi” di Civitavecchia, per affinare la conoscenza delle procedure operative Istituzionali in uso alle Fiamme Gialle. Nel corso dell’incontro, sono state illustrate ai frequentatori stranieri le procedure operative, in uso alla Guardia di Finanza, nel contrasto al contrabbando di merci ed all’immigrazione clandestina, attraverso l’impiego dei dispositivi aeronavali nel segmento della sorveglianza terrestre, marittima e costiera. La delegazione asiatica ha visitato, con vivo interesse, gli apprestamenti logistici ed il Nucleo Sommozzatori della Stazione Navale, presso la Darsena Romana all’interno del porto di Civitavecchia, dove ha assistito ad una esercitazione delle unità cinofile della Compagnia del Corpo alla sede, finalizzata alla ricerca di sostanze stupefacenti, occultate all’interno di un’autovettura. Successivamente, gli ospiti stranieri hanno preso imbarco a bordo del “Guardacoste G.98 Feliciani”, dove i visitatori hanno approfondito gli aspetti tecnico operativi dell’attività di polizia economico finanziaria marittima, sviluppata dal dispositivo di contrasto a mare del comparto costiero del Comando Regionale delle Fiamme Gialle, con l’impiego delle unità navali e degli elicotteri in dotazione al Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia. Al termine, i funzionari afghani hanno espresso il proprio vivo compiacimento per le tematiche trattate e per la professionalità offerta dai militari della Guardia di Finanza di Civitavecchia.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com