È incessante l’opera di monitoraggio ambientale della Capitaneria di Porto di Civitavecchia che non ha mai abbassato la guardia verso il problema delle emissioni di fumi da parte delle navi.

Nella mattinata di sabato 15 giugno infatti, intorno alle ore 12, gli uomini della Capitaneria di Porto hanno riscontrato un’eccessiva e anomala emissione di fumo denso e nero, provenienti da una nave che si trovava all’interno del porto di Civitavecchia. Il personale dipendente della Capitaneria di Porto di Civitavecchia è intervenuto immediatamente, provvedendo fin da subito a far fermare i motori alla nave e dar luogo agli accertamenti del caso, convocando prontamente il comandante della nave e procedendo all’elezione di domicilio a carico dello stesso.

Dalle prime indagini è plausibile ritenere che l’emissione anomala sia stata provocata da un’avaria a bordo, ma è stato comunque effettuato un prelievo di carburante (bunker) della tipologia di carburante utilizzato dalla nave nel corso dell’ultima navigazione.

Resta sempre alta l’attenzione della Guardia Costiera di Civitavecchia per tutto ciò che concerne la tutela dell’ambiente marino e costiero.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com