Forno crematorio: confermate le criticità

13 Febbraio 2019
  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

E meno male che secondo il sindaco Antonio Cozzolino e i 5 stelle era tutto apposto.

I comitati che nel 2016 presentarono l’esposto in Procura rendono note le conclusioni della perizia svolta dal consulente nominato dal magistrato. “La delibera di giunta 95/2016 è illegittima e la struttura è priva di regolare licenza edilizia”

CIVITAVECCHIA – “La delibera di giunta 95/2016 è illegittima e quindi il forno crematorio è privo di una regolare licenza edilizia”. Queste le conclusioni a cui arriva la relazione di consulenza tecnica redatta dal Ctu nominato dal sostituto procuratore Delio Spagnolo, nell’ambito dell’inchiesta aperta a settembre 2016 sull’esposto presentato dalle due associazioni cittadine ‘‘In nome del popolo inquinato’’ e ‘‘Punton de Rocchi’’. Relazione ora in possesso proprio delle associazioni, che ne hanno fatto richiesta alla Procura tramite l’avvocato Daniele Barbieri, che li sta assistendo nel procedimento. “Siamo soddisfatti – ha spiegato Roberto Melchiorri – perché di fatto questa consulenza dice che avevamo ragione, confermando che le presunte criticità sollevate sono tali”. (SEGUE)  

Fonte Civonline 


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email
  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo